Eutanasia 140224183944
BIOETICA 17 Marzo Mar 2015 1750 17 marzo 2015

Francia, primo ok alla legge sul fine vita

Via libera dell'Assemblea Nazionale a una «sedazione profonda e continua» per i malati terminali.

  • ...

Via libera dell'Assemblea Nazionale francese alla proposta di legge sul fine vita, che propone una «sedazione profonda e continua» per i pazienti in fase terminale. L'Assemblée Nationale ha approvato il testo di legge a larghissima maggioranza, con 436 voti a favore e 34 contrari.
DIRETTIVE DEL PAZIENTE. Dopo aver respinto nei giorni scorsi gli emendamenti che puntavano a legalizzare il suicidio assistito e l'eutanasia, l'Assemblea ha votato in prima lettura la proposta di legge presentata dai deputati Alain Claeys (Partito socialista) e Jean Leonetti (neogollisti, Ump), che completa le disposizioni del 2005, limitandosi a proporre una «sedazione profonda e continua» per i pazienti in fase terminale. Il testo rende inoltre vincolanti le «direttive anticipate» dettate dal paziente per rifiutare l'accanimento terapeutico.
FRANCESI FAVOREVOLI. «Dormire prima di morire per non soffrire»: questo, in sintesi, lo spirito del nuovo progetto di legge, secondo quanto riferito dallo stesso Jean Leonetti. Secondo un sondaggio realizzato dall'istituto Bva per Orange e Itélé, circa il 96% dei francesi è favorevole a una sedazione quando a chiederla è il paziente. Una percentuale che scende all'88% nel caso, anch'esso previsto dalla nuove disposizioni, in cui la sedazione viene realizzata su decisione dell'equipe medica quando il paziente non può esprimere la propria volontà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati