Sabelli 150317074907
POLEMICHE 17 Marzo Mar 2015 0745 17 marzo 2015

L'Anm: «In Italia schiaffi ai magistrati e carezze ai corrotti»

Il presidente dell'Associazione dei magistrati sull'inchiesta Grandi opere. Grasso: «Sul ddl ora bisogna correre».

  • ...

Rodolfo Sabelli, presidente dell'Associazione nazionale magistrati.

Lo scandalo delle tangenti sulle grandi opere è stata l'occasione per il presidente dell'Associazione nazionale magistrati (Anm) Rodolfo Sabelli per fare chiarezza su quanto sta accadendo in Italia.
«Uno Stato che funzioni dovrebbe prendere a schiaffi i corrotti e accarezzare chi esercita il controllo di legalità», ha detto il magistrato parlando a Unomattina. Ma nel nostro Paese, secondo Sabelli, «i magistrati sono stati virtualmente schiaffeggiati e i corrotti accarezzati».
POLITICA DIA IL BUON ESEMPIO. Il riferimento del numero uno dell'Anm, è una serie di interventi legislativi che avrebbero favorito i corrotti, a cominciare dall'epoca di Tangentopoli, per arrivare nel 2002 «alla depenalizzazione del falso in bilancio e nel 2005 alla riduzione della prescrizione».
Quindi Sabelli ha spiegato che «chi semina vento raccoglie tempesta». Poi ha chiesto a «chi ha responsabilità della cosa pubblica» di dare «il buon esempio» perché nel Paese possa «diffondersi la cultura della legalità».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso