Consiglio Superiore Magistratura 140707183026
MESSAGGIO 18 Marzo Mar 2015 1816 18 marzo 2015

Terrorismo, il Csm: «Poteri autentici al procuratore nazionale»

Chiesta una modifica al decreto presentato dal governo. Ma il giudizio resta positivo.

  • ...

L'aula del Csm.

Se al procuratore nazionale antiterrorismo non sarà data la possibilità di utilizzare i servizi centrali e interprovinciali di polizia, le sue funzioni di coordinamento delle indagini rischiano di ridursi «a mero simulacro, un'etichetta priva di effettivi poteri». Lo sostiene il Consiglio superiore della magistratura, che chiede perciò di modificare su questo punto il decreto del governo, su cui il giudizio è comunque positivo.
DUBBI SUL DECRETO. Resta più di una perplessità sulla scelta dello strumento del decreto: la ragione è che si interviene sull'organizzazione degli uffici giudiziari e cioè sull'ordinamento giudiziario; una materia che ha un «deciso rilievo costituzionale», perché presidio «dell'indipendenza e dell'autonomia della magistratura».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso