Terre Femmes Difesa 150319153816
DIRITTI 19 Marzo Mar 2015 0800 19 marzo 2015

Non giudicare il valore di una donna dai suoi vestiti: la campagna Terre des hommes

La bravura di una persona non deve associata all'abito che indossa. Foto.

  • ...

L'abito non fa il monaco. O in questo caso la donna.
Perché il valore di una donna non dovrebbe mai essere associato alla scollatura di una camicetta o all'altezza dei tacchi.
È questo il senso di Don't measure a woman's worth by her clothes, la nuova campagna pubblicitaria realizzata dalla Federazione internazionale Terre des Hommes in difesa di tutte quelle donne che ogni giorno devono fare i conti con i pesanti giudizi che ricevono sul mondo del lavoro a causa dei vestiti che indossano.
DA «PURITANA» A «PROSTITUTA». Don't measure a woman's worth by her clothes è strutturata su tre foto che ripropongono parti del corpo femminile: collo, gambe e piedi.
Per ognuna c'è un metro di paragone: se per esempio la camicia o maglietta è a collo alto, la ragazza è «prude» («puritana») se invece è molto scollata è «whore» («prostituta»). Se una gonna arriva poco sopra al ginocchio, la ragazza è «chheky» («sfacciata»), se invece arriva sotto è «old fashioned» («di vecchio stile»).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso