Parma 150319163028
AZIONE 20 Marzo Mar 2015 1116 20 marzo 2015

Caos Parma, perquisite la sede e la casa di Ghirardi

Nuovo blitz delle Fiamme gialle dopo il fallimento della società.

  • ...

Parma: il centro sportivo di Collecchio.

Nuova operazione della Guardia di Finanza di Parma, che 24 ore dopo la decisione del tribunale il 20 marzo si è recata negli uffici del Parma Fc al centro sportivo di Collecchio, allo stadio Tardini e nelle abitazioni di alcuni dirigenti del club crociato. Alle operazioni ha partecipato anche il pm Paola Dal Monte, titolare del fascicolo per bancarotta fraudolenta che vede fra gli indagati l'ex presidente Tommaso Ghirardi e l'ex amministratore delegato Pietro Leonardi.
SEQUESTRATO MATERIALE INFORMATICO. A quanto si apprende gli agenti delle Fiamme gialle avrebbero sequestrato documenti e materiale informatico, ma per ora non emergerebbero altri provvedimenti. Il blitz della mattina del 20 marzo segue di poche ore la sentenza del Tribunale civile di Parma che ha dichiarato il fallimento del club, affidandone l'esercizio provvisorio ai curatori fallimentari Angelo Anedda e Alberto Guiotto.
PERQUISIZIONI ANCHE A GHIRARDI. Oltre a Stadio Tardini e Centro Sportivo di Collecchio, gli agenti hanno fatto controlli nell'abitazione dell'ex presidente del Parma Tommaso Ghirardi a Carpenedolo (Brescia); qui si sono recati anche negli uffici dell'azienda di famiglia. A Parma controlli in diverse abitazioni di dirigenti e dipendenti del club a partire da Pietro Leonardi, ex amministratore delegato.al direttore amministrativo Marco Preti e al responsabile organizzativo Corrado Di Taranto.
Questi ultimi due sono stati iscritti nel registro degli indagati con l'accusa di bancarotta fraudolenta in concorso, stesso reato già contestato a Ghirardi e Leonardi.
LUCARELLI: «PAGHINO I RESPONSABILI». Il capitano del Parma Alessandro Lucarelli ha commentato amaramente: «Perquisizioni? Ormai siamo abituati, non ci sorprendiamo più, ma questo rende l'idea di ciò che stiamo vivendo da un po' di tempo. Speriamo facciano il loro dovere, mi auguro che Manenti sia stato il primo a pagare e che a ruota ce ne siano altri, e mi riferisco a chi ha ridotto il Parma in queste condizioni».
PARERE FAVOREVOLE PER PARMA-TORO. Intanto però si gioca. Nella mattinata del 20 marzo il Gos, gruppo operativo di sicurezza, ha dato parere favorevole per l'apertura dello stadio Tardini.
La gara di campionato è in programma domenica 22 alle 20.45.
Rassicurazioni alla squadra anche dal vicepresidente dell'Aic Umberto Calcagno che ha incontrato i giocatori.
Il 21 marzo, prima della consueta conferenza della vigilia di Roberto Donadoni, sono attesi davanti alla stampa proprio i due curatori fallimentari, Angelo Anedda ed Alberto Guiotto.
Non è escluso che sia già pronto il piano per arrivare a fine stagione con i fondi in arrivo da Lega e Figc.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso