India 150321073736
GESTO ESTREMO 21 Marzo Mar 2015 0730 21 marzo 2015

India, genitori sui muri per suggerire ai figli

Sono aggrappati alla parete di mattoni. Pronti a dare un foglio con le risposte dell'esame di maturità. Perché il test può togliere i ragazzi dalla povertà. L'Hindustan Times parla d'«imbroglio di massa».

  • ...

Grappoli di uomini arrampicati sul muro di mattoni di un edificio sede dell'esame di maturità.
Appena arrivano a una finestra, fanno volare all'interno delle classi foglietti piegati per aiutare figli e altri studenti.

«La finestra delle opportunità», così l'Hindustan Times, quotidiano indiano in lingua inglese, ha definito il 20 marzo l'imbroglio di massa effettuato a Bihar, a Nord Est del Paese, dove più di 1 milione di studenti tra i 15 e i 16 anni hanno sostenuto un esame di stato con l'aiuto dei propri genitori. Un test che può cambiare la vita a milioni di persone che vivono in povertà perché può offrire possibilità di un futuro diverso.
SCONTRI POLIZIA-GENITORI. 'Incidenti' di questo tipo si sono verificati nei distretti di Saharsa, Chhapra, Vaishali e Hajipur: le telecamere hanno documentato all'interno delle aule come gli studenti copiassero da appunti illegali e come i docenti li redarguissero alzando anche le mani. In alcune scuole ci sono stati addirittura scontri tra polizia e genitori. Più di 400 studenti intenti a copiare sono stati espulsi dalle aule.
UN PREMIO DI 160 DOLLARI. «Come può il governo fare qualcosa senza la cooperazione dei parenti degli studenti?», ha dichiarato il ministro della Pubblica istruzione di Bihar, PK Shahi. «Dovremmo dare ordine di sparargli?».
Il governo aveva promesso 19 mila rupie (160 dollari) agli studenti dei ceti più bassi che fossero stati in grado di rispondere ad almeno la metà delle domande.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso