Stupro 130411190436
CRONACA 24 Marzo Mar 2015 1801 24 marzo 2015

Ha lasciato l'ospedale la modella svedese sequestrata a Milano

La 23enne, nonostante il parere contrario dei medici, ha fatto ritorno al suo Paese in compagnia dei familiari.

  • ...

Una ragazza vittima di violenze.

È tornata in Svezia la modella di 23 anni tenuta prigioniera da un falso agente di moda che per sei mesi l'ha picchiata e stuprata nel suo appartamento di Cinisello Balsamo (Milano). La giovane, salvata il 23 marzo dall'intervento dei carabinieri di Sesto San Giovanni, nonostante il parere contrario dei medici, ha firmato una dichiarazione di assunzione di responsabilità e ha fatto ritorno al suo Paese nel pomeriggio in compagnia dei suoi familiari.
L'AMICO: «SUI SOCIAL NETWORK ERA SPARITA». Il quotidiano online svedese Expressenn ha pubblicato l' intervista di un modello amico della ragazza e suo connazionale. «Era sempre socievole e ben in vista sia su Twitter che su Facebook», ha raccontato, «poi improvvisamente sembrava svanita, mi sembrava strano». Secondo il racconto del giovane, la ragazza prima di trasferirsi a Milano aveva già lasciato la sua cittadina natale a sud della Svezia per andare a vivere a Stoccolma. «È dall' aprile dello scorso anno che non l'ho più sentita per telefono», ha spiegato. «Poi quando ha cancellato i suoi account Twitter e Instagram ho pensato che fosse impegnata in qualche concorso, ma avevo capito che qualcosa non andava».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso