Gary Herbert 150324012201
ESECUZIONI 24 Marzo Mar 2015 0122 24 marzo 2015

Pena di morte, in Utah torna la fucilazione

Il primo Stato degli Usa a reintrodurla in alternativa all'iniezione letale. Firmata la legge.

  • ...

Gary Herbert, governatore dello Utah.

Il governatore dello Utah, Gary Herbert, ha firmato la legge che consente l'utilizzo del plotone di esecuzione per la pena capitale nello Stato americano. Un metodo che viene reintrodotto come alternativa all'iniezione letale, quando quest'ultima non possa essere eseguita (come accaduto spesso di recente negli Usa) per mancanza dei medicinali. Lo Utah diventa così il primo Stato che abbia ripristinato la fucilazione negli Usa.
L'ADDIO UN DECENNIO FA. L'imprimatur del governatore rende ufficiale il ritorno del plotone di esecuzione. Lo Utah aveva abbandonato la fucilazione oltre un decennio fa, consentendola solo nel caso in cui condannati a morte prima dell'entrata in vigore della legge l'avessero esplicitamente richiesta.
Lo Stato, che ha otto uomini nel braccio della morte, non ha al momento a disposizione le sostanze chimiche che servono per l'iniezione letale e l'ultima volta che ne ha somministrata una è stato nel 1999.
ULTIMA ESECUZIONE NEL 2010. L'ultima esecuzione, nel 2010, è stata invece proprio la fucilazione di un detenuto, Ronnie Lee Gardner, condannato tuttavia prima che il plotone di esecuzione fosse stato abolito. Anche il Texas, lo Stato che mette a morte più condannati all'anno negli Stati Uniti, sta per finire i farmaci per l'iniezione letale.
SEDIA ELETTRICA E ASFISSIA. Nel Wyoming, altro stato del vecchio West, il parlamento locale valuta se seguire la strada dello Utah, mentre in Alabama è stata varata una legge che farà uscire dai magazzini la sedia elettrica, abbandonata da un un decennio, se la Corte Suprema dichiarerà incostituzionale l'iniezione letale. C'è poi l'Oklahoma, stato in testa a tutti negli Usa per numero di esecuzioni pro capite, dove la sedia elettrica è già il metodo alternativo, seguito dalla fucilazione, se l'iniezione letale dovesse essere abbandonata. Un parlamentare statale repubblicano, Mike Christian, ha intanto lanciato la controproposta dell'asfissia a base di azoto: «Non serve il medico, è più pratica ed efficiente», ha spiegato senza scomporsi, sostenendo che in confronto alle camere a gas tradizionali che usano il cianuro (quelle dei lager nazisti, per intendersi) respirare l'azoto porterebbe a una ipossia indolore «simile a quella dei piloti quando un aereo vola troppo in alto».

Correlati

Potresti esserti perso