Gemelle Vivo 120625141544
INDAGINI 25 Marzo Mar 2015 1812 25 marzo 2015

Ruby ter, Imma De Vivo in zona Arcore 57 volte in 16 mesi

Nuovi atti dall'inchiesta. Dall'analisi delle celle telefoniche primato di presenze per la showgirl, a seguire Guerra ed Espinosa.

  • ...

Le gemelle Concetta ed Eleonora De Vivo.

Concetta De Vivo, detta Imma, showgirl ospite delle serate di Arcore e ora indagata nell'inchiesta 'Ruby ter' come una ventina di altre ragazze, sarebbe andata nella zona di Arcore ben 57 volte in 16 mesi, tra il marzo 2012 e il luglio del 2013.
In quel periodo i processi a carico di Silvio Berlusconi e di Fede, Mora e Minetti erano ancora in corso la giovane si recava con una frequenza media di più di tre volte al mese.
AL SECONDO POSTO LA GUERRA. Il fatto è emerso dagli atti depositati dell'inchiesta con al centro l'accusa di corruzione in atti giudiziari che vede, tra gli indagati, anche l'ex premier e la stessa giovane marocchina.
L'analisi degli spostamenti è stata realizzata dalla localizzazione dei telefoni delle giovani agganciati tra il 2012 e il 2014.
Al secondo posto di questa sorta di classifica di presenze nella zona di Arcore si piazza Barbara Guerra con 47 presenze tra il marzo 2012 e il marzo 2014.
Al terzo con 43 presenze, tra giugno 2012 e luglio 2013, la dominicana Aris Espinosa.
MOLTO PRESENTE ANCHE LA SORCINELLI. In un'annotazione della sezione pg, intitolata «presenze ad Arcore delle utenze delle 21 indagate», si legge anche che Alessandra Sorcinelli, la ragazza che avrebbe ricevuto la cifra più altra, tra bonifici e assegni circa 390 mila euro, è stata ad Arcore 32 volte tra il luglio del 2012 e febbraio 2014.
Poi ecco Barbara Faggioli (24 volte in un anno e mezzo) Marianna Ferrera (16 volte) Francesca Cipriani (15 volte) e Marysthell Polanco (13 volte fino al 2013).
Nell'annotazione non sono indicate presenze di Ruby, la quale, però, come è emerso da un altro documento agli atti depositati ad alcune difese al tribunale del Riesame, si sarebbe recata ad Arcore tra novembre e dicembre spegnendo il telefono prima di avvicinarsi ad Arcore.
Nessuna presenza nella zona di Arcore, invece, per Silvia Trevaini, la quale, secondo l'accusa, nel corso degli anni avrebbe ricevuto da Berlusconi una serie di extra, per una cifra intorno agli 800 mila euro, che le sarebbero serviti per acquistare prima un appartamento a Milano Due e poi uno nel pieno centro di Milano.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso