Abed Rabbo Mansour 150221105045
TENSIONE 25 Marzo Mar 2015 1107 25 marzo 2015

Yemen, i ribelli sciiti cacciano il presidente

Hadi è fuggito da Aden via mare. Catturato il ministro della Difesa.

  • ...

Continua il caos in Yemen.
I ribelli sciiti Huthi e le forze fedeli all'ex presidente Ali Abdullah Saleh hanno praticamente conquistatoAden, la più importante città del Sud.
In grave crisi il presidente riconosciuto dalla comunità internazionale, Abed Rabbo Mansur Hadi, su cui i ribelli hanno posto una taglia. Secondo fonti della sicurezza citate dall'agenzia Ap, il capo dello Stato ha lasciato la città a bordo di un'imbarcazione per una destinazione sconosciuta.
RIAD RAFFORZA TRUPPE. Intanto, mentre l'Arabia Saudita ha rafforzato il suo schieramento di truppe e mezzi militari al confine settentrionale dello Yemen, lungo la regione d'origine degli Huthi, sostenuti dall'Iran, ogni intervento militare di Riad e di altri Paesi arabi rimane per ora sospeso, in attesa di un vertice della Lega Araba del 28 e 29 marzo in Egitto.
Già smentito che l'Egitto e i paesi del Golfo abbiano già deciso di inviare forze in Yemen.
CONTINUA AVANZATA HUTHI. Gli Huthi, che nel settembre 2014 si sono impadroniti della capitale Sanaa, hanno sciolto il parlamento e posto Hadi agli arresti domiciliari a gennaio, continuando poi la loro avanzata verso il Sud.
Manifestazioni pacifiche di migliaia di persone contro gli Huthi si sono svolte negli ultimi giorni a Taiz, la terza città del Paese, anch'essa caduta nelle loro mani, già culla delle proteste che nel 2012 portarono alle dimissioni di Saleh, l'ex 'uomo forte' del Paese.
E proprio Saleh, sciita, ha unito le forze armate ancora a lui fedeli a quelle dei ribelli per cercare di eliminare il suo successore.
CATTURATO MINISTRO DIFESA. Nella città di Lahj, inoltre i ribelli hanno catturato il ministro della Difesa, il generale Mahmud al Subaihi.
Dopo che era stata diffusa la notizia della fuga di Hadi dalla sua residenza ad Aden, tre raid aerei sono stati compiuti contro il compound e le guardie presidenziali che lo proteggono.
Ma non sono state segnalate vittime, come in altri simili attacchi compiuti a fine marzo.
TAGLIA SU PRESIDENTE. La televisione di Stato dello Yemen, ormai controllata dagli Huthi, ha inoltre promesso una ricompensa di 100 mila dollari per chiunque renda possibile la cattura del presidente.

Correlati

Potresti esserti perso