Kabobo 140415141504
SENTENZA 27 Marzo Mar 2015 2015 27 marzo 2015

Milano, altri otto anni a Kabobo

Il ghanese condannato per due tentati omicidi, oltre i 20 anni da espiare per aver ucciso tre persone.

  • ...

Adam Kabobo, il ghanese che ha ucciso tre persone a Milano armato di piccone.

Il gup di Milano Alessandra Simion ha condannato a otto anni di carcere e tre di casa di cura il ghanese Adam Kabobo, processato con rito abbreviato per i due tentati omicidi commessi l'11 maggio 2013, quando aggredì due passanti che riuscirono a salvarsi dalla sua furia. Per una delle due vittime, parte civile nel procedimento, è stato disposto un risarcimento di 30 mila euro.
L'uomo è già stato condannato a 20 anni in Appello per aver ucciso tre persone a colpi di piccone, lo stesso giorno, nel quartiere Niguarda.
PRESENTE IN AULA. A subire l'aggressione furono il 24enne Andrea Carfora, colpito con una spranga di ferro mentre stava tornando a casa dopo il lavoro, e Francesco Niro, un operaio di 50 anni ferito alla testa e che è il solo che si è costituito parte civile. Kabobo, presente in aula, dopo aver colpito i due passanti massacrò a picconate Daniele Carella, Alessandro Carolè e il pensionato Ermanno Masini, che hanno avuto la sfortuna di incrociare la sua strada.
GIÀ CONDANNATO A 20 ANNI. Per questi omicidi il ghanese lo scorso 20 gennaio si è visto confermare dalla seconda Corte d'Assise d'Appello di Milano la condanna a 20 anni di carcere e tre anni di casa di cura inflitta in primo grado. I difensori di Kabobo, gli avvocati Benedetto Ciccarone e Francesca Colasuonno, contano di chiedere l'applicazione della continuazione per le due condanne, non appena la sentenza per i tre omicidi diverrà definitiva. In questo modo puntano ad alleggerire la pena complessiva che l'uomo dovrà espiare.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso