Andreas Lubitz 150328120227
INDAGINI 29 Marzo Mar 2015 1200 29 marzo 2015

Schianto A320, il grido di Sonderheimer: «Apri questa maledetta porta»

La scatola nera svela le ultime parole del comandante. Bild: la fidanzata di Lubitz è incinta. L'istituto medico Lba: Andreas dichiarato idoneo da Lufthansa

  • ...

Andreas Lubitz.

Spuntano sempre più dettagli sulla vita di Andreas Lubitz, il copilota dell'aereo della Germanwings schiantatosi sulle pareti rocciose delle Alpi Marittime, e sulla dinamica del suicidio-omicidio.
L'ULTIMO GRIDO. L'edizione del 29 marzo della Bild am Sonntag ha riportato nuovi stralci di dialogo - emersi grazie alla scatola nera - tra il comandante e Lubitz. «Adesso puoi assumere il comando», sono le parole di Patrick Sonderheimer pronunciate pochi minuti prima dell'inizio della tragedia. Si è svolto tutto in poche centinaia di secondi: l'uscita dalla cabina di Sonderheimer, il raptus o l'attuazione di un piano più o meno deliberato in anticipo da parte di Lubitz, l'inutile tentativo del comandante di rientrare al posto di guida.
«Per l'amor di Dio, apri la porta! Apri questa maledetta porta», è la preghiera finale di Sonderheimer, l'ultimo grido prima dello schianto. È insieme disperazione e rabbia.
LA DONNA SAREBBE INCINTA.Intanto si continua a scavare nella vita privata del copilota, nel tentativo di trovare qualche elemento che renda più 'plausibile' un gesto così irrazionale. Secondo quanto riportato dalla Bild am Sonntag, la ragazza di Andreas Lubitz sarebbe incinta. Sabine, nome fittizio per tutelare l'identità della donna, avrebbe raccontato di aspettare un bambino nella scuola in cui lavora nel Nordreno-Westafalia.
Gli investigatori, intanto, hanno trovato antidepressivi nell'appartamento del giovane pilota. Un'ulteriore testimonianza a riprova della grave depressione che lo affligeva e dell'inidoneità per un tipo di lavoro così delicato. Inidoneità anche fisica - secondo Le Figaro - visto che Lubitz avrebbe sofferto di un deficit della vista del 30%. E la Bild am Sonntag aggiunge che avrebbe sofferto di un distacco della retina. Non è escluso che proprio il timore di una carriera a rischio a causa di questo difetto abbia scatenato l'inferno depressivo di Lubitz.

Correlati

Potresti esserti perso