Manifestazione Tunisi Contro 150329172404
COMMEMORAZIONE 29 Marzo Mar 2015 1048 29 marzo 2015

Tunisi, il corteo contro il terrorismo

Migliaia in piazza per ricordare la strage. Renzi: «Non gliela daremo vinta». Muore in ospedale un ferito francese. Uccisi nove jihadisti nel Sud.

  • ...

La manifestazione di Tunisi contro il terrorismo.

Dopo l'attentato terroristico del 18 marzo, la Tunisia - e non solo - scende in piazza all'urlo di «Le monde est Bardo».
Al corteo del 29 marzo, partito da Bab Saadoun per terminare davanti al museo e alla sede del parlamento tunisino, hanno partecipato migliaia di persone e numerosi leader mondiali, tra cui il premier italiano Matteo Renzi e il presidente francese François Hollande.
C'È ANCHE MOGHERINI. Tra le autorità internazionali anche il presidente polacco Bronislaw Komorowski, il presidente palestinese Mahmoud Abbas e i ministri degli Esteri di Germania e Spagna Frank Walter Steinmeier e José Garcia Margallo.
E ancora il premier algerino Abdelmalek Sellal e, secondo quanto riportato dai media tunisini, l'Alto rappresentante per la politica estera dell'Ue Federica Mogherini.
RENZI: «NON LASCEREMO IL FUTURO AI TERRORISTI». «L'Italia è insieme alla Tunisia nella battaglia difficile per la democrazia», ha dichiarato Renzi.
«Non lasceremo il futuro in mano agli estremisti. Continueremo a combattere per gli ideali di pace, libertà e fraternità ovunque».

MISURE DI SICUREZZA ECCEZIONALI. Già diversi giorni prima della manifestazione in città sono state varate importanti misure di sicurezza.
Migliaia di uomini sono stati schierati sulle strade, e anche le forze speciali hanno iniziato una lotta senza quartiere contro i terroristi. Nella mattina del 29 marzo in un blitz sono stati uccisi nove fondamentalisti nel Sud del Paese.
IL BILANCIO SALE A 22 MORTI. Intanto, si è aggravato il bilancio della strage. Il 28 marzo è deceduta in ospedale Huguette Dupeu, una turista francese che era rimasta gravemente ferita.
Dupeu è la quarta vittima transalpina. Con la sua morte salgono a 22 i morti dell'attacco, tra cui quattro italiani, mentre due sono gli attentatori uccisi dopo il blitz delle forze speciali.

Correlati

Potresti esserti perso