Ustica 140627130403
GIUSTIZIA 30 Marzo Mar 2015 1553 30 marzo 2015

Strage di Ustica, lo Stato contro il risarcimento ai familiari

Chiesto in Appello il rigetto delle domande nei confronti di 18 parenti delle vittime della tragedia aerea.

  • ...

La carcassa del DC-9 Itavia.

L'avvocato dello Stato Maurilio Mango ha chiesto alla corte di Appello civile di Palermo il rigetto delle domande di risarcimento che il tribunale ha concesso a 18 familiari delle vittime della tragedia aerea di Ustica il 27 giugno 1980 quando il Dc9 Itavia s'inabissò in mare con 81 persone a bordo.
PAGAMENTI A CARICO DEI FAMILIARI. L'avvocatura dello Stato chiede il rigetto per prescrizione o infondatezza e chiede di porre a carico dei familiari il «pagamento delle spese di lite oltre che quelle prenotate a debito».
Il giudice monocratico di Palermo, Sebastiana Ciardo, a ottobre 2014 aveva condannato i ministeri della Difesa e dei Trasporti a risarcire con 5 mln 637.199 euro i 14 familiari - o eredi di essi - di Annino Molteni, Erica Dora Mazzel, Rita Giovanna Mazzel, Maria Vincenza Calderone, Alessandra Parisi e Elvira De Lisi.
PROCEDIMENTO STRALCIATO. E all'inizio di marzo 2015 aveva condannato i ministeri a risarcire quattro familiari di Gaetano La Rocca, con poco più di un milione di euro (1.007.152). Il procedimento per i parenti di La Rocca era stato stralciato per un errore in un documento. Sono diversi i procedimenti per risarcimento ancora pendenti in appello.
La Cassazione si è già pronunciata in maniera definitiva, nel gennaio 2013, sulla richiesta fatta dai familiari di quattro vittime della strage dando loro ragione e giudicando infondata la tesi della prescrizione.

Correlati

Potresti esserti perso