Auto Polizia 130722212249
CRONACA 31 Marzo Mar 2015 1132 31 marzo 2015

Arezzo, coniugi trovati morti: ipotesi omicidio-suicidio

Le vittime sono una coppia di cinquantenni, con ferite da arma da fuoco. A dare l'allarme i familiari.

  • ...

Un'auto della polizia.

Tragedia famigliare in Toscana.
Una coppia di coniugi cinquantenni è stata trovata morta nella notte del 30 marzo nella propria villetta a Monastero, piccola frazione sulle colline che circondano Arezzo.
Marito e moglie, Graziano Rossi, 53 anni, costruttore edile aretino e Maria Paola Trippi, 51 anni, presentavano ferite provocate da colpi esplosi da un fucile.
IPOTESI OMICIDIO-SUICIDIO. Sul posto è intervenuta la polizia: al momento l'ipotesi più accreditata dagli investigatori sarebbe quella di un omicidio-suicidio. A dare l'allarme sarebbero stati alcuni familiari.
Secondo una prima ricostruzione da parte della squadra mobile l'uomo, poco dopo la mezzanotte, avrebbe esploso un primo colpo di fucile, sembrerebbe una doppietta da caccia, contro la moglie, che era a letto e forse dormiva.
Poi avrebbe rivolto l'arma verso di sé togliendosi la vita.
INUTILE INTERVENTO DEL 118. Entrambi i corpi sono stati trovati in camera. Sono stati i familiari, probabilmente svegliati dai colpi, a dare l'allarme.
Inutile l'intervento del 118.
La polizia ha già sentito gli altri occupanti della villetta e raccolto elementi per cercare di ricostruire quanto accaduto, anche se al momento, nella vita della coppia, non sarebbero emersi particolari che avrebbero potuto far pensare ad un gesto così tragico.
L'uomo era titolare dell' impresa edile Edil 3l, anche la moglie era un'imprenditrice.
La coppia avrebbe tre figli, tra i 20 e i 30 anni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso