Expo 150331062342
CONTI 31 Marzo Mar 2015 0620 31 marzo 2015

Expo, il piano sicurezza da 7,2 milioni di euro

Droni, soldati e telecamere: la difesa dagli antagonisti e attacchi terroristici.

  • ...

Un'unità cinofila in azione durante i lavori per la realizzazione dell'Expo.

L'Expo non preoccupa solo per il ritardo sullo stato dell'avanzamento dei lavori. Anche il tema sicurezza è al centro dell'attenzione.
Mentre il «cruscotto dei lavori» aggiornato sul sito svela che il 74% delle opere è ancora in corso, il quotidiano La Stampa ha fatto i conti di quanto costi difendere l'Expo da antagonisti e attacchi terroristici: il conto è di 7,2 milioni di euro.
TANTE FORZE IN CAMPO. Un budget che serve sia per far fronte alla mobilitazione nei giorni dell'inaugurazione della manifestazione (il 1 maggio è prevista la presenza del premier Matteo Renzi) sia per assicurare la sicurezza durante tutto l'evento grazie al lavoro di polizia, carabinieri, esercito, servizi segreti e dell'Expo command & control centre (la struttura di sicurezza dell'Expo).
TELECAMERE SUL SITO. Dopo la prova generale per arginare gli antagonisti - cinque i giorni di mobilitazione - la macchina della sicurezza di Expo sarà ormai rodata. Tanto che si parla di 500 telecamere puntate sul sito che si aggiungono alle circa 2 mila di metropolitana e area C collegate al cervellone della task force diretto da Ottorino Panariello, cui spetta il ruolo di direttore generale Division business planning & controll: è lui che ha il compito di coordinare la sicurezza nel sito.
TORNELLI E 1.600 UOMINI. Expo, poi, è previsto sia circondato da mura e reti alte 3,15 metri, mentre devono essere installati quattro accessi pedonali per i visitatori. vigilati fino a 700 guardie giurate, con 162 tornelli e 108 apparecchiature a raggi X per rilevare esplosivi.
La sicurezza è poi garantita dai droni che si affiancano ai 2.600 uomini, di cui 1.300 poliziotti, 700 carabinieri e finanzieri e 600 soldati. Una macchina che non può certo incepparsi nei sei mesi in cui Milano sarà al centro dell'attenzione.

Correlati

Potresti esserti perso