Steve Stevaert 150402211821
GESTO ESTREMO 2 Aprile Apr 2015 2121 02 aprile 2015

Belgio, Steve Stevaert: suicida l'ex capo dei socialisti

Era accusato di stupro. Si è gettato in un canale dopo il rinvio a giudizio. Aveva detto a un giornalista: «Se questa storia continua mi butto in acqua».

  • ...

Steve Stevaert.

Steve Stevaert, l'ex capo dei socialisti fiamminghi, si è suicidato gettandosi in un canale, pochi minuti dopo essere stato rinviato a giudizo con l'accusa di stupro aggravato.
Il politico aveva preannunciato le sue tragiche intenzioni a un giornalista: «Se questa vicenda va avanti e diventa di dominio pubblico, mi butto in acqua», aveva detto Stevaert.
BICICLETTA LUNGO IL CANALE. La sua bicicletta è stata ritrovata parcheggiata lungo il canale Albert, nei pressi di Hasselt, la capitale della provincia del Limburgo. Poi sono apparsi in superficie i suoi vestiti e poco dopo è stato ritrovato il cadavere.
PRESUNTO STUPRO NEL 2010. Il presunto stupro risale al 2010, ma l'intera vicenda nel corso delle indagini era rimasta riservata. La violenza sarebbe avvenuta al termine di un programma televisivo condotto da un'ex Miss Belgio, Goedele Liekens, di cui Staevers e la sua accusatrice erano tra gli ospiti. Il leader socialdemocratico avrebbe ammesso agli inquirenti di aver avuto un rapporto sessuale, sostenendo però che fosse consenziente e negando ongi violenza. La presunta vittima non ha presentato alcuna denuncia per tre anni, fino a gennaio del 2013, quando sono partite le indagini.
BELGIO SOTTO CHOC. Il suicidio di Stevaert ha sconvolto il Belgio e provocato furiose polemiche sui social network. Per ore su Twitter è montata l'indignazione, contro la possibilità che dietro la sua drammatica decisione ci fosse la paura di essere ormai un uomo finito di fronte alla pressione dei media.

Correlati

Potresti esserti perso