RITO 2 Aprile Apr 2015 1928 02 aprile 2015

Pasqua, papa Francesco a Rebibbia per la lavanda dei piedi

Il pontefice nel carcere romano. Gesto simbolico con 12 detenuti, sei uomini e sei donne, per metà stranieri. Foto.

  • ...

Papa Francesco nel carcere di Rebibbia per la messa del Giovedì Santo ha lavato i piedi a 12 detenuti, sei uomini e sei donne, per metà stranieri.
Tra loro due nigeriane, una congolese, un'ecuadoregna, un brasiliano e un nigeriano. Gli altri sei, due donne e quattro uomini, sono italiani (foto).
«ANCH'IO HO BISOGNO DI ESSERE LAVATO DAL SIGNORE». Durante l'omelia della messa col rito della lavanda dei piedi, papa Francesco ha detto ai detenuti: «Anche io ho bisogno di essere lavato dal Signore. Per questo pregate, durante questa messa, perché il Signore lavi le mie sporcizie, perché io diventi più schiavo di voi, più schiavo nel servizio alla gente, come è stato Gesù. Io laverò oggi i piedi di dodici di voi, ma in questi fratelli e sorelle ci siete tutti voi, tutti, tutti, tutti quelli che abitano qui. Voi rappresentate loro», ha detto il Papa.
«ALL'EPOCA DI GESÙ NON C'ERANO SAMPIETRINI». Durante l'omelia Francesco ha spiegato quanto fece Gesù con i discepoli, «che non capivano» il gesto della lavanda dei piedi. All'epoca, ha ricordato il Papa, «era un'abitudine, perché la gente quando arrivava ad una casa aveva i piedi sporchi di polvere del cammino. Non c'erano i sampietrini in quel tempo», ha scherzato Francesco, «c'era la povere del cammino, e all'entrata della casa all'ospite gli si lavava i piedi. Ma questo non lo faceva il padrone della casa, lo facevano gli schiavi. Era lavoro di schiavi e Gesù lava come uno schiavo i nostri piedi, i piedi dei discepoli. Per questo dice a Pietro 'ciò che io faccio tu ora non lo capisci'. È così tanto l'amore di Gesù, che si è fatto schiavo per servirci, per guarirci, per pulirci».
«IL SIGNORE CI FA SENTIRE DI NUOVO IL SUO AMORE». La Chiesa, ha detto ancora il pontefice, «vuole che il sacerdote lavi i piedi di dodici persone, memoria dei dodici apostoli. Ma nel cuore nostro dobbiamo avere la certezza, dobbiamo essere sicuri che il Signore quando ci lava i piedi, ci lava tutti, ci purifica. Ci fa sentire un'altra volta il suo amore». «L'amore di Gesù non delude mai», ha concluso il Papa rivolto ai detenuti. «Perché lui non si stanca di amare, come non si stanca di perdonare, non si stanca di abbracciarci».

Correlati

Potresti esserti perso