Russia Peschereccio 150402061159
INCIDENTE 2 Aprile Apr 2015 0610 02 aprile 2015

Russia, affonda peschereccio: morti e feriti

Salvate 106 persone. Possibile collisione col ghiaccio al largo della Kamchatka.

  • ...

Il peschereccio russo Dalniy Vostok.

Dramma nel Mare di Ochotsk, al largo della penisola della Kamchatka: 54 persone sono morte nell'affondamento di un peschereccio russo Dalniy Vostok con equipaggio multinazionale, mentre altri 15 marinai, sui 132 membri dell'equipaggio, risultano dispersi tanto che la conta delle vittime potrebbe essere destinata ad aumentare.
63 PERSONE IN SALVO. Secondo quanto ha riportato l'agenzia d'informazione Ria Novisti citando un rappresentante della divisione della Kamcatka del ministero russo, «sono state tirate fuori dall'acqua 106 persone, 63 delle quali ancora in vita», mentre 40 sono i corpi recuperati.
Sul luogo dell'incidente, a circa 300 chilometri dalla città portuale russa di Magadan, stanno operando 26 imbarcazioni e 1.397 uomini.
COLLISIONE COL GHIACCIO. Dalle prime informazioni riferite dalla sezione locale del ministero delle Emergenze di Mosca, la causa dell'incidente sarebbe stata la collisione con il ghiaccio: la nave, di proprietà della Maghellan con sede nel porto di Nevesk, è affondata in circa 15 minuti dopo l'allagamento del suo vano motore.
Ma c'è anche un'altra ipotesi sull'affondamento: il vascello avrebbe perso l'equilibrio mentre veniva recuperata una rete a strascico di circa 80 tonnellate e un'altra rete veniva gettata in acqua.

INCIDENTE IN SERATA. La nave era salpata da Nevelsk nella regione di Sakhalin e l'equipaggio era composto da 78 russi e 54 stranieri: il naufragio è avvenuto verso le 22:40 (ora italiana) di mercoledì 1 aprile e il peschereccio non avrebbe inviato alcun sos prima dell'incidente.
Una fonte dei servizi di soccorso citata dall'agenzia di stampa Sputnik ha spiegato che sulla nave c'erano «cittadini della Birmania, delle Vanuatu, della Lettonia e dell'Ucraina».

Correlati

Potresti esserti perso