Ayman Zawahiri 120321182247
TERRORE 3 Aprile Apr 2015 1800 03 aprile 2015

«Al-Zawahiri pronto a sciogliere al Qaeda»

Le indiscrezioni di Aimen Dean, tra i fondatori della rete di bin Laden. Dietro la scelta l'espansione dell'Isis.

  • ...

Ayman al Zawahiri, leader di al Qaeda.

L'avanzata del Califfato islamico cambia il fronte del terrore e mette in un angolo al Qaeda. L'organizzazione fondata da bin Laden, sostiene il quotidiano panarabo al Hayat, potrebbe sciogliersi entro la fine dell'anno per lasciare alle sue cellule le mani libere.
A dichiararlo al quotidiano è stato uno dei fondatori del network del terrore di Osama bin Laden, Aimen Dean, divenuto dal 1998 una spia al servizio di Sua maestà. Secondo Dean, il fronte al-Nusra, la più importante formazione qaedista attiva nel conflitto siriano, avrebbe fatto sapere ad altre milizie anti Assad come Ahrar al-Sham che è pronta a lasciare al Qaeda. E il motivo sarebbe proprio che il leader dell'organizzazione, il medico egiziano Ayman al-Zawahiri, starebbe pensando di sciogliere l'organizzazione «entro la fine dell'anno».
ESPANSIONE DELL'ISIS STA ISOLANDO I QAEDISTI. Lo scioglimento sarebbe giustificato dalla «crescente espansione dell'autoproclamato Stato Islamico (Is) di Abu Bakr al-Baghdadi in Iraq, Siria, Egitto, Libia e Nigeria, fino allo Yemen». Che ha fatto diventare i legami con al Qaeda «un onere per le cellule jihadiste, affondate nei conflitti locali, come quello che accade al Fronte al Nusra in Siria ed ad Aqap (al Qaeda nella penisola arabica, ndr) in Yemen». Una eventuale scissione, ha spiegato Dean, potrebbe aprire la strada a nuove alleanze. E a patti con lo Stato islamico dominante, sembra dire implicitamente l'ex qaedista. Nel caso di al-Nusra rilanciare il progetto «di fondare un Emirato nel nord della Siria, dopo aver conquistato recentemente con altre milizie islamiche la città di Idlib».

Correlati

Potresti esserti perso