PERSONAGGIO 3 Aprile Apr 2015 0800 03 aprile 2015

Cassandra Naud, la ballerina con una voglia nera sul viso

La ballerina canadese 22enne: «Fa parte di quello che sono. Mi distingue e mi rende indimenticabile». Foto.

  • ...

È nata con un'enorme voglia nera sotto l'occhio. E ha scelto di tenerla.
Cassandra Naud, ballerina professionista di 22 anni, ha deciso di non cancellare il suo 'difetto' (guarda le foto).
Anche quando un agente le ha chiesto di coprirla, si è rifiutata di farlo: «La voglia fa parte di quello che sono», ha spiegato il 24 marzo al tabloid britannico Daily mail. «Mi distingue e mi rende indimenticabile».

VITTIMA DI BULLISMO. Dopo essere stata per anni vittima di bullismo, Cassandra Naud ha scelto di raccontarsi per dare coraggio alle donne: «Non abbiate paura di non sembrare normali. Non lasciate che le opinioni negative vi frenino. Siate orgogliose della vostra unicità».
A scuola «mi prendevano in giro, mi sentivo orribile». La voglia è ricoperta di peluria, «difficile da nascondere».
In preda alla disperazione, a 13 anni Cassandra ha deciso di parlare con un chirurgo per rimuovere la macchia: «Ma è stato solo un momento di debolezza sono contenta di averla tenuta».

La ballerina di Alberta (Canada) ha fatto parte del cast di uno spot per l'emittente sportiva statunitense Espn e ha lavorato nel canale televisivo per bambini Nickelodeon.
Neanche i genitori hanno avuto il coraggio di cancellare la voglia, quando, poco dopo il parto, i medici gli hanno dato la possibilità. I rischi che potessero rimanere delle cicatrici erano elevati e così hanno deciso di lasciar perdere.
«AMO LA MIA VOGLIA». «Sono contenta che non l'abbiano fatto», ha spiegato. «Amo la mia voglia. Le persone mi guardano, si avvicinano e, a volte, mi fanno delle domande. Io rispondo a tutti, è naturale essere curiosi. So che alcuni sono dispiaciuti per me, ma io sono contenta di essere quella che sono».
Per rendere ancora più chiaro il suo messaggio, Cassandra Naud è ricorsa a Instagram: ha pubblicato le foto della sua voglia taggandole con gli hashtag #BeautyRebel e #InMySkinIWin.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso