Volantino Modena 150402201343
CRONACA 3 Aprile Apr 2015 1223 03 aprile 2015

Modena, agenzia interinale propone contratti romeni: Cgil denuncia

Il caso è finito sul tavolo della Procura. Il sindacato: «un straordinario per dimensione, crudezza e cinismo».

  • ...

Il volantino segnalato dalla Cgil di Modena.

«Supera la crisi! Riduci i costi! Con i lavori interinali con contratto rumeno. Telefona immediatamente e vinci la crisi».
È questo il messaggio esposto su un volantino diffuso da un'agenzia interinale che opera nel modenese, la W.S. Agency, e che è finito sul tavolo della Procura di Modena.
«Niente Inail, niente Inps, niente malattia, niente Tfr, niente infortuni!», prosegue il volantino.
E ancora: «Alla tua azienda non rimane che pagare 11 mensilità e non 14 più Tfr come stai facendo».
W. S. Agency promette all’imprenditore un risparmio del 40% sul costo del lavoro, «senza nemmeno dover anticipare l’Iva essendo le nostre fatture intracomunitarie».
In pratica si vendono persone, o meglio, si vendono contratti da sottoporre a persone che lavoreranno in Italia per imprese rigorosamente italiane, ma che saranno inquadrate secondo la legge del lavoro romena.
LA LOTTA DELLA CGIL. La Confederazione Generale Italiana del Lavoro (Cgil) ha definito il caso «straordinario per dimensione, crudezza e cinismo. Una palese illegittimità» e intende portare la battaglia fino in fondo: intanto ha segnalato l'accaduto al procuratore aggiunto di Modena, Lucia Musti, e all’ufficio territoriale del lavoro.
Franco Zavatti, sindacalista della Cgil Modena e coordinatore Legalità e sicurezza della Cgil regionale, ha spiegato: «L’agenzia ha sede in Romania, ma riteniamo che sia gestita anche da italiani, insieme con alcuni soci romeni. La loro tecnica è questa: fanno girare i volantini tre le imprese modenesi di autotrasporto, dell’edilizia, della meccanica, del turismo e della sanità».
La proposta che fanno è: «Se un’azienda ha bisogno di personale, l’agenzia assume le persone che servono, italiani o romeni, con un contratto che non prevede né malattie né 14esima e le “smista” poi all’azienda che naturalmente risparmia un sacco di soldi», ha concluso Zavatti.
Secondo la Cgil, in Italia ci sarebbero 6 o 7 agenzie del genere.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso