Pasqua_pranzo
FESTA 4 Aprile Apr 2015 1359 04 aprile 2015

Pasqua, agnello in tavola nel 51% delle case italiane

Sull'etichetta l'indicazione dell'origine delle carni. Indagine Coldiretti: il dolce preferito è la colomba.

  • ...

Il consueto pranzo pasquale.

Per la ricorrenza della Pasqua l'alimento più rappresentativo è sempre la carne d'agnello.
Secondo un'indagine Coldiretti/Ixè, la pietanza è destinata a essere servita nel 51% delle case, nei ristoranti e negli agriturismo. In media gli italiani spenderanno quest'anno 60 euro a famiglia per imbandire la tavola della festa, che l'85% dei connazionali ha deciso di trascorrere in casa.
SEI ITALIANI SU 10 MANGIANO LA COLOMBA. L'agnello, cucinato secondo le classiche ricette al forno, arrosto con le patate, al sugo o brodettato, viene consumato dalla maggioranza degi connazionali. Mentre sei italiani su dieci portano in tavola la colomba, che si classifica come dolce preferito e sorpassa il tradizionale uovo di cioccolato, al quale comunque non rinuncia la maggioranza degli italiani adulti (51%).
NUOVO REGOLAMENTO SULL'ORIGINE DELLE CARNI. Una novità riguarda però l'origine delle carni. Come sottolineato dalla Coldiretti, è infatti in vigore il regolamento che impone l'indicazione del Paese di origine o del luogo di provenienza delle carni fresche, refrigerate o congelate di suini, ovini, caprini e volatili. La metà della carne d'agnello in vendita in Italia, secondo le stime dell'associazione, proviene dall'estero, ma finora era impossibile riconoscerla, perché l'indicazione sull'etichetta non era obbligatoria.
SULL'ETICHETTA LA SCRITTA «ORIGINE ITALIA». La maggior parte della carne d'agnello d'origine estera venduta in Italia arriva da Ungheria e Romania, ma i consumatori preferiscono acquistare quella italiana, anche per sostenere la presenza dei pastori e salvare i circa 70 mila allevamenti rimasti. Per essere certi di portare a casa prodotto nostrano, occorrerà scegliere la carne con la scritta «origine Italia», poiché sta a significare che tutte le fasi, dalla nascita all'allevamento fino alla macellazione, si sono svolte sul territorio nazionale.

Correlati

Potresti esserti perso