Pisapia Expo 150406174722
SOPRALLUOGO 6 Aprile Apr 2015 1316 06 aprile 2015

Expo, Pisapia e Sala in visita ai cantieri

Il sindaco di Milano valuta il progresso dei lavori a meno di un mese dall'inizio dell'evento. E risponde alle accuse: «Siamo partiti con tre anni di ritardo».

  • ...

Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il commissario unico di Expo 2015 Giuseppe Sala durante la conferenza stampa al termine del sopralluogo nel cantiere di Expo2015, Milano, 6 aprile 2015.

A meno di un mese dall'inizio dell'Expo, previsto per il primo maggio, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha deciso di visitare i cantieri di Rho, per valutare l'avanzamento dei lavori.
Accompagnato dal commissario dell'Expo, Giuseppe Sala, il primo cittadino ha girato tra i padiglioni dove sono impegnati 6 mila operai, 24 ore al giorno.
SALA DIFENDE PISAPIA. «Abbiamo un sindaco che sta facendo la sua parte, che ha ancora un mandato molto lungo e ha espresso la volontà di impegnarsi al massimo in quest'ultima parte», aveva detto Sala, forse per fare da scudo a Pisapia, al centro delle polemiche.
Il sindaco di Milano, infatti, è stato criticato per un possibile disimpegno, dovuto anche al suo annuncio di non volersi ricandidare a Palazzo Marino. L'ultima vista ai cantieri dell'Expo risale al 31 dicembre 2014.
PISAPIA: «PER IL PRIMO MAGGIO PRONTO IL PADIGLIONE ITALIA». L'Expo di Milano «è molto più avanti di quanto non siano state in passato altre esposizioni universali» e Pisapia si sente di assicurare che per il primo maggio sarà completato «il bello». «Sono stati fatti grandi e importanti passi avanti», ha affermato il sindaco, dicendo che questi passi avanti sono visibili anche nel Padiglione Italia che mostra «la possibilità, anzi la certezza, di poter essere visitato nei suoi spazi espositivi» dal giorno dell'apertura.
«CON IL RITARDO CHE C'ERA STIAMO FACENDO UN MIRACOLO». «Partendo con tre anni di ritardo la mia amministrazione con le altre istituzioni sta facendo un miracolo», ha anche sottolineato Pisapia, aggiustando la dichiarazione fatta il 5 aprile dal premier Matteo Renzi, che ha definito «un miracolo» fare l'esposizione «per come abbiamo trovato la situazione». Renzi è presidente del Consiglio da febbraio 2014. Ma, secondo Pisapia, gli sforzi per l'esposizione universale sono iniziati anche prima. «È importante ricordare», ha detto il sindaco al campo base del cantiere dell'esposizione, «che siamo partiti con tre anni di ritardo non certo per colpa di questa amministrazione. Partendo con tre anni di ritardo la mia amministrazione con le altre istituzioni sta facendo un miracolo».

Correlati

Potresti esserti perso