Bernardo Caprotti, fondatore di Esselunga.
POLEMICA 7 Aprile Apr 2015 1242 07 aprile 2015

Esselunga aperta il 25 aprile, Coop critica Caprotti

Adriano Turrini attacca il concorrente: «Noi chiusi per le feste. Loro allungano l'orario».

  • ...

Bernardo Caprotti, fondatore di Esselunga.

Polemica sull'apertura dei supermercati a Bologna, ma con risvolti politici. Il nodo è l'apertura dei centri commerciali nelle feste, e i rivali sono Coop ed Esselunga. Ad accendere la miccia è stato il presidente di Coop Adriatica, Adriano Turrini, che sui social ha attaccato il concorrente Esselunga, e il suo patron Bernardo Caprotti.
IL MESSAGGIO SU FACEBOOK. «A tutti coloro», ha scritto, «che mi hanno rotto le balle per le chiusure del 25 aprile e 1 maggio, oltre che per Pasqua e Pasquetta, segnalo, ora che sono pubblicati, che il 25 aprile, nella città di Bologna e nella sua provincia, Coop e Conad sono chiuse mentre il resto del mondo è aperto».
«Una catena in particolare», ha continuato, «che non cito ma che ha sede a Milano ed è “governata” da un proprietario lucido ma ultra ottantenne il cui nome inizia per “C” e finisce per “aprotti”, amplia anche le fasce orarie di apertura. Buona spesa a chi la farà, ma con la preghiera di rompere le balle anche ad altri».
LA POLEMICA CON IL SINDACATO. Un messaggio diretto non solo a Caprotti. Turrini infatti ha voluto tirare una stoccata anche ai sindacati. Sentito dal Corriere di Bologna, Turrini ha detto: «Il mio post era riferito a tutti i miei contatti facebook tra i quali ci sono diversi sindacalisti per i quali quello che facciamo non è mai abbastanza. La battuta su Caprotti mi è venuta spontanea, ma non mi interessa fare la guerra a Esselunga, mi sono limitato a guardare gli orari del 25 aprile».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso