Ucraina 150317093228
DENUNCIA 9 Aprile Apr 2015 0950 09 aprile 2015

Ucraina, Amnesty: «Crimini di guerra»

Nell'Est quattro prigionieri uccisi dai ribelli. E un separatista denuncia l'esecuzione di 15 persone.

  • ...

Un tank ucraino nel Sud Est del Paese.

Non si ferma l'ondata di violenza in Ucraina.
I miliziani separatisti del Donbass hanno ucciso almeno quattro soldati ucraini dopo averli presi prigionieri. A rivelarlo è stata Amnesty International denunciando veri e propri «crimini di guerra».
Recentemente un comandante ribelle ha detto al Kyiv Post di aver ucciso personalmente 15 prigionieri.
VIOLATI TUTTI I DIRITTI. Alcuni testimoni oculari hanno raccontato all'organizzazione per la difesa dei diritti umani che un comandante ribelle ha ucciso un militare prigioniero sparandogli a bruciapelo. La vittima, Igor Branovitski, aveva combattuto per la difesa dell'aeroporto di Donetsk.
VIDEO DELLE TORTURE. Un video in possesso di Amnesty International mostra il soldato preso prigioniero e interrogato. Il cadavere è stato poi consegnato ai familiari e seppellito sei giorni fa. Amnesty sostiene di aver inoltre analizzato filmati che mostrano tre soldati ucraini vivi dopo essere stati catturati dai separatisti, e quindi delle immagini degli stessi morti, in un obitorio di Donetsk, con ferite da arma da fuoco alla testa e al petto. Questi tre militari erano stati fatti prigionieri nella zona di Debaltseve tra il 12 e il 18 febbraio.

Correlati

Potresti esserti perso