Fecondazione Eterologa Assistita 140721153452
DECISIONE 10 Aprile Apr 2015 1518 10 aprile 2015

Eterologa a pagamento, il Consiglio di Stato boccia la Lombardia

Dopo alcuni ricorsi no alla delibera della Regione, che prevedeva il pagamento intero del trattamento.

  • ...

Un ricercatore applica la tecnica della fecondazione assistita.

Il Consiglio di Stato ha sospeso in via cautelare la delibera della Lombardia che, unica Regione, stabilisce che il cittadino debba pagare interamente il trattamento di fecondazione eterologa, e non solo il ticket.
I giudici hanno ritenuta valida la posizione dei ricorrenti, che evidenziavano la disparità di trattamento tra i cittadini.
TRE RICORSI. A presentare i ricorsi sono stati l'associazione Sos Infertilità, una società di medici milanese che lavora nella sanità privata e la onlus Medicina democratica.
La Lombardia è stata l'unica regione in Italia a disporre che il pagamento per i trattamenti di procreazione medicalmente assistita eterologa sia interamente a carico del cittadino, con costi che variano tra i 1.500 ed i 4 mila euro.
DELIBERA CREAVA DISPARITÀ. La delibera della Regione Lombardia sulla fecondazione eterologa, con i costi interamente a carico della coppia, creava una disparità di trattamento rispetto a chi accede a una fecondazione omologa.
Sarebbe questa la motivazione centrale con cui il Consiglio di Stato ha sospeso la delibera, ritenendo tra l'altro che, diversamente, in attesa del giudizio di merito, la coppia che non può sostenere l'onere economico, potrebbe perdere l'età potenzialmente fertile per accedere alla fecondazione.
LOMBARDIA: «DIFENDEREMO LA NOSTRA SCELTA». La Regione Lombardia si è detta pronta a difendere in tribunale «le sue scelte, fondate su motivazioni di ordine legislativo e non certo ideologico» riguardo alla fecondazione eterologa.

Correlati

Potresti esserti perso