Madre Lorenzo Appiani 150410181024
RICORDO 10 Aprile Apr 2015 1754 10 aprile 2015

Strage di Milano, la madre di Appiani: «Ucciso perchè non era una marionetta»

Alberta Brambilla Pisoni, mamma dell'avvocato morto: «Mio figlio aveva talento. Viveva per il suo lavoro».

  • ...

Alberta Brambilla Pisoni, mamma dell'avvocato Lorenzo Claris Appiani ucciso nel tribunale di Milano, con la figlia.

La madre di Lorenzo Claris Appiani, l'avvocato ucciso in tribunale a Milano dal killer Claudio Giardello, ricorda il figlio: «Mio figlio aveva talento, era il più grande civilista che ho mai conosciuto, e lo dico non perché è morto ma perché lo dicevano tutti quelli che ha incontrato». La donna, Alberta Brambilla Pisoni, ha partecipato ad una commemorazione organizzata stamani dagli avvocati al Palazzo di giustizia. Durante la cerimonia si è svolto anche il giuramento dei nuovi avvocati, con la mente rivolta verso la morte del collega, ucciso a colpi di pistola insieme al giudice Fernando Ciampi e a Giorgio Erba, coimputato di Giardiello.
«LORENZO VIVEVA PER IL SUO LAVORO». «Non ho mai pensato che nel diritto ci potesse essere il talento come nella musica o nella letteratura, poi però vedendo man mano quello che tirava fuori mio figlio Lorenzo ho capito che non esisteva solo lo studio, il tecnicismo, ma anche il talento giuridico», ha spiegato la madre di Appiani, avvocato in pensione. «Appena laureato era venuto in studio da noi e come primo atto aveva scritto un ricorso per Cassazione ed era buona la prima» - ha ricordato la donna - «lo abbiamo inviato come lo aveva scritto. Aveva 24 anni e non aveva mai scritto un atto. Questo era mio figlio, viveva per il suo lavoro che lo appagava moltissimo e per la sua famiglia. Credo di aver trasmesso la mia passione per il diritto ai miei figli».
«NON È MAI STATO UNA MARIONETTA». Lorenzo «è morto perché non è stato una marionetta nelle mani dei clienti, perché sin dal giuramento aveva imparato il principio che bisogna fare ciò che è giusto per il cliente», ha detto la madre del giovane.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso