Germanwings 150404123959
TENSIONE 12 Aprile Apr 2015 2014 12 aprile 2015

Germanwings, allarme bomba su volo per Milano

L'aereo bloccato in pista a Colonia-Bonn. Passeggeri evacuati. Ricerche senza esito.

  • ...

Un aereo della Germanwings.

Un aereo della Germanwings in partenza da Colonia-Bonn per Milano Malpensa è stato bloccato in fase di decollo ed evacuato per un allarme bomba. Ne informa la stessa compagnia tedesca.
Si tratta del volo 4U826, secondo il comunicato di Germanwings, che sarebbe dovuto partire per Milano alle 18.28.
FERMO IN PISTA. Quando è arrivato l'allarme della polizia tedesca, l'aereo, un Airbus 320, non aveva ancora lasciato l'aeroporto. La torre di controllo ha subito contattato il pilota, il quale ha interrotto le operazioni per la partenza e ha portato il velivolo nella posizione prevista per casi del genere.
Qui, continua la nota della filiale di Lufthansa, i passeggeri e l'equipaggio hanno lasciato ordinatamente l'aereo.
Subito dopo l'aereo è stato ispezionato dalle autorità competenti, con l'ausilio di cani anti-bomba. Le ricerche hanno dato esito negativo, nessun ordigno è stato trovato sull'aereo. La compagnia ha anche fatto sapere di essere impegnata a fornire velocemente un aereo alternativo per far proseguire il viaggio ai passeggeri.
ALTRA TEGOLA PER GERMANWINGS. Si tratta di una nuova tegola per Germanwings dopo il disastro aereo delle Alpi provocato volontariamente dal copilota Andreas Lubitz il 24 marzo, nel quale sono morte 150 persone.
La filiale Lufthansa è nel mirino degli inquirenti e dei media per le responsabilità relative a quel disastro. La settimana prima dell'allarme bomba, inoltre, due aerei della compagnia tedesca, diretti a Venezia, sono stati deviati dalla loro rotta per precauzione: in un caso si era registrato il malore di due persone, un passeggero e un membro dell'equipaggio a bordo, e nell'altro era stata rilevata la perdita di carburante.
MISURA DI SICUREZZA. Lo stop del 12 aprile rientra invece nelle misure di sicurezza, dovute all'allarme terrorismo che riguarda tutta Europa. In Germania il ministero dell'Interno ha ripetutamente affermato, negli scorsi mesi e settimane, che non esistono per il Paese minacce concrete di attentati. Ma la soglia di attenzione è comunque molto alta. Particolare attenzione viene dedicata in particolare al fenomeno dei tedeschi convertiti all'Islam, partiti per Paesi come Siria e Iraq, per affiliarsi all'Isis e poi rientrati in Germania.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso