Raiway 150226114747
TORRI 13 Aprile Apr 2015 2155 13 aprile 2015

RaiWay, la Consob boccia l'offerta di Ei Towers

L'authority ha comunicato alla società di Mediaset che la sua Opa è da considerarsi «non procedibile».

  • ...

Un'antenna di RaiWay.

La Consob ha bocciato l'offerta di Ei Towers per Rai Way.
L'authority ha comunicato alla società del gruppo Mediaset di ritenere «non procedibile» la sua Opa sulla società della Rai proprietaria delle torri per le telecomunicazioni.
OFFERTA AL 40% CAMBIA TERMINI. Nel motivare a Ei Towers la propria decisione la Consob ha spiegato, in sostanza, che l'aver abbassato da 66,7 al 40% la soglia per la validità dell'Opa ha fatto venir meno i presupposti e gli obiettivi dell'offerta.
Se Ei Towers vuole andare avanti per la sua strada con l'obiettivo di creare un operatore unico nazionale negli apparati di trasmissione televisiva e radiofonici dovrà formulare una nuova proposta di acquisto per Rai Way.
«La modifica della soglia partecipativa cui il Consiglio di amministrazione intende ora condizionare l'efficacia dell'offerta, ponendosi al di sotto della soglia del controllo della società target, incide sugli elementi dell'offerta», ha spiegato l'Autorità di vigilanza sulla Borsa in una nota, «e rende non più procedibile l'istruttoria di approvazione del documento d'offerta depositato da codesta società il 16 marzo 2015, che deve ritenersi conclusa».
ATTESA PER ANTITRUST. Il 14 aprile la parola passa all'Antitrust dove i vertici della società del gruppo Mediaset sono attesi nell'audizione finale sull'istruttoria aperta dopo l'annuncio sulle Torri di viale Mazzini.
A fianco degli a.d di Ei Towers e di Rai Way sono previsti anche i rappresentanti di Sky, La7 (Cairo) e Persidera.
Si tratta dei soggetti interessati all'operazione prospettata con l'offerta da acquisto e scambio (a 4,5 euro per azione) che puntava inizialmente ad almeno il 66,7% della società, oggi controllata al 65% da Viale Mazzini, con l'obiettivo finale di arrivare a una fusione.
DIFFICILE IL VIA LIBERA. Ma vista la presa di posizione netta della Consob è difficile ora immaginare che l'Antitrust, per la materia di sua competenza, possa dare un via libera, anche condizionato, alla operazione prospettata da Ei Towers che ha l'obiettivo finale di creare un operatore unico nazionale nelle torri di trasmissione.

Correlati

Potresti esserti perso