Giuliani Diaz 150415170451
POLEMICA 15 Aprile Apr 2015 1645 15 aprile 2015

Diaz, il padre di Giuliani a Mattarella: «Lo Stato si scusi»

Lettera dal genitore del ragazzo ucciso al G8 di Genova dopo l'uscita di Tortosa su Facebook: «Insopportabili offese a mio figlio da un poliziotto dello Stato».

  • ...

Giuliano Giuliani, padre di Carlo, il ragazzo ucciso durante il G8 di Genova.

Giuliano Giuliani, padre di Carlo Giuliani, il ragazzo ucciso durante i disordini del G8 del 2001 a Genova, ha chiesto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella in una lettera aperta se non ritenga di dover «chiedere scusa a Carlo in nome dello Stato» per le «offese insopportabili» rivolte a suo figlio da un agente di polizia di Stato.
«A MIO FIGLIO RIVOLTE OFFESE INSOPPORTABILI». «Come lei certamente sa», ha scritto Giuliani nella lettera al capo dello Stato , «un agente della polizia di Stato oltre a rivendicare con orgoglio la sua partecipazione alla 'macelleria messicana' della Diaz (ricordo sempre che l'espressione fu usata durante la testimonianza in tribunale dal vice questore Michelangelo Fournier) ha rivolto a mio figlio Carlo offese insopportabili».
In alcuni messaggi postati su facebook ieri l'agente Fabio Tortosa ha scritto «Carlo Giuliani fa schifo e fa schifo anche ai vermi sottoterra». «Concorderà con me, esimio presidente», ha proseguito nella lettera Giuliani, «che un agente in servizio è un rappresentante dello Stato. Da qui la domanda che mi permetto di rivolgerle: non ritiene che lei dovrebbe chiedere scusa a Carlo in nome dello Stato?».
«Resto fiduciosamente in attesa della considerazione che vorrà attribuire a questa mia richiesta», ha aggiunta ancora, concludendo la lettera «con il rispetto dovuto al capo dello Stato».

Correlati

Potresti esserti perso