PAURA 15 Aprile Apr 2015 1458 15 aprile 2015

Vertice Bce, Mario Draghi aggredito

Una manifestante blocca la conferenza stampa: «Stop alla dittatura della Bce». Grida e coriandoli contro il presidente dell'Eurotower. Foto e video.

  • ...

Il presidente della Bce, Mario Draghi, è stato aggredito durante la conferenza stampa del 15 aprile (guarda le foto e il video).
Una manifestante del movimento Blockupy è saltata sulla sua scrivania e ha tirato dei coriandoli interrompendo i lavori per qualche minuto.
«Stop alla dittatura delle Bce», ha gridato la ragazza prima di essere bloccata dalle guardie del corpo.
Nelle immagini si vede Draghi che alza le mani per proteggersi. Successivamente il presidente della Bce riprende a parlare mostrando relativa calma: «Continuiamo da dove ho interrotto».

La giovane indossava una maglietta con lo slogan che chiede la fine della «dittatura» della Bce ed è stata allontanata dalla sicurezza nel giro di pochi istanti. Le manifestazioni di Blockupy avevano caratterizzato anche la precedente riunione della Bce, in occasione dell'inaugurazione del nuovo grattacielo a Francoforte.
Secondo la Bild, la ragazza si chiama Josephine Witt ed è un'attivista 21enne tedesca di Femen, ma lei stessa ha smentito su Twitter dichiarandosi un'attivista indipendente.

TASSI INVARIATI. Il 15 aprile l'Eurotower ha lasciato il tasso principale di rifinanziamento al minimo storico dello 0,05%. Il tasso sui prestiti marginali e quello sui depositi bancari restano rispettivamente allo 0,30% e -0,20%.
ACQUISTI DI TITOLI FINO A SETTEMBRE 2016. Draghi ha spiegato che gli acquisti di titoli pubblici da parte della Bce «proseguiranno fino a settembre 2016 e in ogni caso fino a quando l'inflazione non sarà risalita in linea con la stabilità dei prezzi».
MENO RISCHI PER L'EUROZONA. La ripresa nell'Eurozona «sta accelerando, come mostrano gli indicatori più recenti, e i rischi sono diventati più bilanciati». Le misure adottate dalla Bce «dovrebbero fornire sostegno a un ulteriore miglioramento. Continueremo a fornire liquidità alle banche greche solventi», ha concluso Draghi.

Tweet riguardo #Draghi

Articoli Correlati

Potresti esserti perso