Soldi Falsi 140113173749
MALAFFARE 17 Aprile Apr 2015 0734 17 aprile 2015

L'allarme dell'Antimafia: «Il Nord è nelle mani dei clan»

«La criminalità ha potere ovunque. Dal cemento alla sanità».

  • ...

Mazzette di banconote false.

L'allarme arriva dalla commissione Antimafia, e porta un problema che sembra ormai radicato. Il Nord Italia, la sua economia e la sua politica sono nelle mani dei clan malavitosi.
La criminalità organizzata da tempo ha messo le radici fuori dalle regioni storiche del Sud, ma secondo quanto emerso ormai avrebbe creato un vero e proprio network, con imprese e politici. E il vantaggio, come ha riportato Repubblica, di avere un braccio armato pronto all'uso. E dei facilitatori per blandire, minacciare, scambiare voti, consenso, incarichi e fedeltà.
IL BUSINESS DELLA SALUTE. Il giro d'affari passa dalla corruzione per ottenere gli appalti, ma c'è un altra gallina dalle uova d'oro: la sanità. Ed è facile immaginarlo, visto che ad esempio in Lombardia viene utilizzato l'80% della spesa in assistenza, contro il 54% della Sicilia.
A lanciare l'allarme è la presidente nazionale dell'Antimafia, Rosy Bindi, che tra gli obiettvi ha l'elaborazione di «strumenti di prevenzione che chiamano alla responsabilità le associazioni degli imprenditori e gli ordini professionali».
PAVIA, OSPEDALI E MAFIA. Perché il problema è nella quotidianità che parte dagli ambulanti e i piccoli imprenditori, per arrivare a casi come quello di Carlo Antonio Chiriaco, al vertice dell'Azienda sanitaria di Pavia, che ha gestito un budget da 780 milioni di euro, dirottandone una parte nelle casse dei boss Pino Neri e Cosimo Barranca. Oltre a fare una serie di favori ai criminali, tra cui ospitare anche latitanti.
Ma le radici della criminalità si stanno allargando ovunque. «Con la Lombardia oramai pressoché monopolio della 'ndrangheta, in gran fermento per l'Expo, il Piemonte della Tav disseminato di siti per lo smaltimento illegale dei rifiuti, la Liguria in cima alla lista per reati ambientali e l'Emilia che ha concesso ospitale asilo a mafia, camorra e 'ndrangheta», ha evidenziato il quotidiano romano.

Correlati

Potresti esserti perso