Bergoglio 150412152215
APPELLO 19 Aprile Apr 2015 1245 19 aprile 2015

Naufragio, il papa: «Agire con prontezza e decisione»

Bergoglio sul naufragio nel Canale di Sicilia: «I migranti cercavano la felicità. Sono uomini e donne come noi».

  • ...

Papa Francesco.

Non si è fatto attendere l'appello di papa Francesco in seguito alla tragedia del mare di questa notte, l'ennesima e probabilmente la più tragica di sempre, con 700 morti.
«Esprimo il mio più sentito dolore di fronte a una tale tragedia ed assicuro per gli scomparsi e le loro famiglie il mio ricordo e la mia preghiera, e rivolgo un accorato appello affinché la comunità internazionale agisca con decisione e prontezza, onde evitare che simili tragedie abbiano a ripetersi», ha detto papa Bergoglio.
«SONO UOMINI E DONNE COME NOI». «Sono uomini e donne come noi, fratelli nostri che cercano una vita migliore, affamati, perseguitati, feriti, sfruttati, vittime di guerre», ha detto il pontefice, «cercano una vita migliore, cercavano la felicità, vi invito a pregare in silenzio prima e poi tutti insieme per questi fratelli e sorelle».
MONS. NOSIGLIA: «È UNA SCONFITTA». L'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, al termine della Messa che ha aperto l'ostensione della Sacra sindone, ha commentato così la tragedia: «È una sconfitta, che sento come cristiano e come cittadino, nel giorno in cui la Sindone si svela al mondo».

Correlati

Potresti esserti perso