CRONACA 20 Aprile Apr 2015 0800 20 aprile 2015

Naufragio nel Canale di Sicilia: le foto

Tragedia a 60 miglia dalla Libia: si temono oltre 700 vittime. Foto.

  • ...

Uno dei tanti viaggi della speranza dalla Libia verso l'Italia si è trasformato in un'ecatombe di migranti (guarda le foto).
Nel naufragio di un barcone avvenuto nella notte tra il 18 e 19 aprile nel Canale di Sicilia (a 60 miglia dalla Libia) sono morte centinaia di persone.
Le prime stime fatte dalla Guardia costiera parlavano di 700 persone, ma la testimonianza di un sopravvissuto, portato in elicottero all'ospedale di Catania, parla di 950 persone a bordo.
Si tratterebbe della più grave sciagura del mare dal dopoguerra, peggiore anche della strage di Lampedusa (Agrigento) del 3 ottobre 2013, che fece 366 morti e 20 dispersi.
LE SALME A MALTA. Lunedì 20 è arrivata nel porto de La Valletta, capitale di Malta, la nave Bruno Gregoretti della Guardia Costiera italiana con a bordo 24 cadaveri e 27 dei 28 superstiti del naufragio.
I corpi sono stati trasferiti nell'ospedale Mater Dei, dove sono stati eseguiti gli esami autoptici
Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi ha fatto sapere che «Malta ha dato la disponibilità ad assumere i primi cadaveri, il governo di Tripoli ha dato disponibilità, se troveremo la nave, ad accogliere le altre salme».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso