Eloise Parry Pillole 150421180001
REGNO UNITO 21 Aprile Apr 2015 1735 21 aprile 2015

Gb, 21enne muore dopo aver assunto pillole dimagranti

La giovane uccisa da un'intossicazione da dnp, sostanza vietata ma reperibile su Internet. Aperta un'inchiesta.

  • ...

La 21enne Eloise Aimee Parry.

La magistratura inglese vuol provare a mettere un argine alle diete killer nel Regno Unito.
Le autorità britanniche hanno aperto un'inchiesta su una delle più subdole 'medicine' dimagranti in commercio, dopo la morte di una studentessa di 21 anni, il cui organismo è stato letteralmente 'bruciato dall'interno' dagli effetti di una sostanza micidiale nascosta in una pillola illegale, secondo il racconto straziato fatto da sua madre e ripreso il 21 aprile da quasi tutti i media londinesi.
Sotto accusa è il Dnp: un agente chimico usato a scopi industriali e del quale non è prevista sulla carta alcuna forma di consumo da parte degli essere umani. Ma che di cui si trovano tracce all'interno di pseudo-farmaci dietetici spacciati nemmeno troppo clandestinamente, soprattutto attraverso internet.
GRAVISSIMA INTOSSICAZIONE. Eloise Aimee Parry, 21 anni di Shrewsbury, in Inghilterra, era iscritta alla Glyndwr University. Le foto che accompagnano i necrologi la mostrano come una ragazza tutt'altro che sovrappeso e apparentemente di tutto bisognosa tranne che dimagrire. È stata lei l'ultima vittima della dieta fai-da-te: è morta infatti a causa di una gravissima intossicazione dopo aver assunto pillole che - come hanno confermato le analisi - contenevano appunto il Dnp, o dnitrofenolo, sostanza contro le cui potenziali conseguenze letali sugli uomini non esiste al momento alcun antidoto conosciuto. Eloise era ignara della pericolosità delle pillole che aveva comprato e non sapeva cosa contenessero esattamente, ha affermato sua madre Fiona. Si è sentita male dopo averle prese per qualche giorno, forse anche oltre il dosaggio indicato, ma si è fatta accompagnare in ospedale convinta che non si trattasse di nulla di grave.
ACCELERAZIONE VIOLENTA DEL METABOLISMO. Gli esami hanno invece rivelato una situazione drammatica; il Dnp aveva provocato un'accelerazione violenta del suo metabolismo, facendola così dimagrire, ma dando al suo fisico una scossa impossibile da sostenere. I medici hanno provato a 'calmare' questo processo, ha sottolineato ancora la madre, ma non c'è stato nulla da fare. «Mia figlia è come bruciata dal di dentro», ha provato a spiegare la donna. E il 12 aprile la 21enne ha avuto il collasso che l'ha portata alla morte. Ora sulla vicenda indaga il coroner dello Shropshire, John Ellery, che ha fissato la prossima udienza per il 2 luglio. Nel frattempo - ha riferito la Bbc - sono stati disposti accertamenti medico-legali approfonditi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso