Benito Mussolini Corpo 130701181335
IL CASO 27 Aprile Apr 2015 1928 27 aprile 2015

Reggio Calabria, messa per «l'omicidio» di Mussolini: è polemica

Iniziativa di un'associazione a 70 anni dalla morte. Il sindaco: «La curia lo sa?».

  • ...

Benito Mussolini nacque a Dovia di Predappio il 29 luglio 1883. Fondatore del fascismo, è stato presidente del Consiglio del Regno d'Italia dal 31 ottobre 1922 al 25 luglio 1943. Nel gennaio 1925 assunse de facto poteri dittatoriali e dal dicembre dello stesso anno acquisì il titolo di Capo del governo primo ministro segretario di Stato. Fu capo della Repubblica sociale italiana dal settembre 1943 al 27 aprile 1945. Venne ucciso a Giulino di Mezzegra il 28 aprile 1945.

Benito Mussolini «fu trucidato». Per questo motivo il movimento politico Alleanza calabrese di Reggio Calabria ha deciso di commemorare con una messa il settantesimo anniversario della sua morte.
RICHIESTA DI ANNULLARLA. Ma sull'iniziativa, in riva allo Stretto, divampano le polemiche, con la richiesta di annullarla. La messa è attesa per la mattina del 28 aprile a Reggio Calabria nella chiesa di San Giorgio al Corso, e successivamente i partecipanti si recheranno nei pressi della stele di Ciccio Franco, il leader dei moti per Reggio Calabria capoluogo, per un momento di riflessione e di preghiera.
Alleanza calabrese, un movimento politico autonomista sorto nel maggio del 2006, ha anche realizzato un manifesto con tanto di aquila e fascio littorio, con il quale i «camerati reggini» annunciano la celebrazione della messa a 70 anni «dall'omicidio di Sua Eccellenza Benito Mussolini».
«ESECUZIONE SENZA PROCESSO». Il presidente del movimento, Enzo Vacalebre, ha ricordato che stavolta la cerimonia «assumerà un significato più profondo perchè ricorre il settantesimo di quello che noi definiamo l'omicidio di Mussolini».
Il duce, secondo Vacalebre, è stato «trucidato con gli altri gerarchi. Fu un'esecuzione vera e propria decisa senza un processo. Ci auguriamo che in molti saranno presenti domani per ricordare i 70 anni di questo omicidio».
POLEMICHE DAL SINDACO. La notizia della messa per ricordare «l'omicidio» di Mussolini ha fatto rapidamente il giro del web, suscitando scalpore e indignazione.
A dar fuoco alle polveri è stato il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, il quale si è augurato che «la curia sia a conoscenza di questa iniziativa, basata su un presupposto storicamente errato».
Di «oltraggiosa iniziativa» parlano, invece, il deputato e segretario regionale del Pd, Ernesto Magorno, e il segretario di Reggio Calabria, Sebi Romeo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso