Mediaset 131019095552
ACCERTAMENTI 5 Maggio Mag 2015 1338 05 maggio 2015

Ei Towers, Guardia di finanza nella sede

Raccolte carte sull'Opa lanciata per RaiWay e bloccata dalla Consob. Indagato il Cda.

  • ...

Il ripetitore Mediaset a Cologno Monzese.

Militari della Guardia di finanza hanno perquisito la sede di Ei Towers, la società proprietaria delle torri Mediaset che alcuni mesi fa aveva lanciato un'offerta pubblica di acquisto e scambio sulle azioni di Rai Way, poi bocciata dalla Consob. Tutti i sette componenti del consiglio di amministrazione di Ei Towers sono indagati per aggiotaggio dalla procura di Milano.
Quando fu lanciata l'offerta i membri del cda di Ei Towers erano il presidente Alberto Giussani, gli amministratori Guido Barbieri e Valter Gottardi, Manlio Crucciatti, Piercarlo Invernizzi, Michelle Pirotta e Richard Adam Hurowitz. Hurowitz è il solo a non essere stato confermato dopo il rinnovo dei vertici deciso dall’assemblea dei soci lo scorso 21 aprile.
UNA 'DIMENTICANZA' SOSPETTA. L'indagine è nata da una relazione del nucleo valutario delle Fiamme gialle, che ha puntato il dito contro una presunta carenza informativa nelle comunicazioni al mercato con cui la controllata di Mediaset ha annunciato il lancio dell'Opas. Nel suo comunicato Ei Towers spiegava infatti come una delle condizioni per il buon esito dell'operazione fosse il raggiungimento di una «partecipazione pari almeno al 66,67% del capitale sociale di Rai Way». Ma non citava il decreto della presidenza del Consiglio dei ministri del 2 settembre 2014, in cui si affermava che la società della Rai sarebbe rimasta al 51% sotto controllo pubblico.
Dopo l'annuncio dell'offerta, secondo la ricostruzione della procura, le azioni di Ei Towers e Rai Way hanno registrato un forte rialzo: gli inquirenti puntano quindi a capire quali finalità possano esserci state dietro la presunta dimenticanza di quel dettaglio nelle comunicazioni al mercato.
QUOTAZIONI IN CALO IN BORSA. Dopo che si è diffusa la notizia delle indagini, le azioni di Ei Towers hanno chiuso in calo a Piazza Affari, cedendo il 2,45% a 53,75 euro. Debole anche Rai Way, in ribasso del 2,18% a 4,31 euro. Mediaset invece ha perso il 4,68% a 4,44 euro.
Tuttavia, nel periodo compreso tra il lancio dell'offerta e il consiglio di amministrazione che ne ha ufficializzato il ritiro (febbraio-aprile 2015), Ei Towers ha guadagnato in Borsa oltre 17 punti percentuali, mentre Rai Way ha fatto segnare rialzi superiori all'8%.
La controllata Mediaset ha proseguito in rialzo anche successivamente, guadagnando un ulteriore 3%. Ancora più accentuata la crescita della società del gruppo di viale Mazzini che, dal ritiro ufficiale dell'offerta, è salita di altri 8 punti percentuali.
Il titolo, tuttavia, non ha mai raggiunto il prezzo di 4,5 euro, preso in considerazione da Ei Towers.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso