Sandro Abati 150514134648
TERRORISMO 14 Maggio Mag 2015 0900 14 maggio 2015

Afghanistan, strage in un residence di stranieri: un italiano tra le vittime

Assalto di un commando di talebani: 14 morti. Tra loro Sandro Abati, cooperante bergamasco di 48 anni. I tre attentatori uccisi da armate locali.

  • ...

Sandro Abati, l'italiano ucciso a Kabul da un attentato condotto da terroristi talebani.

Un attentato condotto da terroristi talebani nella giornata di mercoledì 14 maggio ha provocato la morte di 14 persone in un residence per stranieri a Kabul in Afghanistan. Tra le vittime c'è anche un italiano, il 48enne Sandro Abati, oltre a un cittadino statunitense e quattro indiani: la sua morte è stata anticipata da media indiani e confermata dalla Farnesina.
L'azione armata si è conclusa con la l'uccisione dei tre assalitori e la liberazione delle 54 persone prese in ostaggio.
«Si è trattato di una missione suicida compiuta da uno dei nostri mujaheddin di Logar. L'attacco è stato pianificato attentamente per colpire una festa cui partecipavano persone molto importanti e americani», è il messaggio contenuto in comunicato con cui i talebani hanno rivendicato la responsabilità dell'assalto.
LA VITTIMA ERA UN COOPERANTE DI 48 ANNI. L'italiano ucciso era Sandro Abati, un cooperante originario del bergamasco di 48 anni. L'uomo si trovava nella guesthouse insieme alla compagna, di origini kazake, anche lei rimasta uccisa nell'attacco.
«Esprimo le condoglianze del governo ai familiari di Sandro Abati, il connazionale di Alzano Lombardo, rimasto ucciso ieri in un attacco terroristico alla guesthouse di Kabul che ospita stranieri», ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, da Antalya. «Abati lavorava come consulente per un'agenzia che promuove investimenti in Afghanistan», ha aggiunto il responsabile della Farnesina, precisando che l'Unità di Crisi ha già informato la famiglia.
DECINE DI PERSONE TENUTE IN OSTAGGIO. Il commando ha tenuto per alcune ore in ostaggio decine di persone. Secondo alcuni testimoni, al momento dell'attacco le persone all'interno erano almeno 80-100. Nel Park Palace nel quartiere di Shahr-e-Naw doveva svolgersi una performance con alcuni artisti indiani e turchi.
Le forze antiterrorismo hanno circondato l'edificio della guesthouse, che offre stanze e locali per gli ospiti temporanei e un'area riservata agli 'expat', cioè agli stranieri residenti. Testimoni hanno entito sporadici colpi d'arma da fuoco e quelle che sono state descritte come almeno due esplosioni.
Nelle ore precedenti i miliziani integralisti islamici avevano attaccato un edificio governativo a Lashkar Gah, capoluogo della provincia di Helmand, uccidendo almeno 12 persone.

Correlati

Potresti esserti perso