110203190051
DECISIONE 14 Maggio Mag 2015 1943 14 maggio 2015

Fecondazione, cade divieto per coppie fertili con patologie

La Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimità della norma contenuta nella legge 40.

  • ...

Ricerca sulla procreazione assistita.

Cade il divieto di accesso alle tecniche di procreazione medicalmente assistita per le coppie fertili portatrici di patologie genetiche.
A quanto si è appreso, la Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimità di questa norma della legge 40 e del divieto di accedere alla diagnosi pre-impianto.
LEGGE 40 SMANTELLATA. Divieto di fecondazione eterologa, obbligo di impiantare al massimo tre embrioni e tutti insieme, divieto di accesso alle tecniche (e conseguentemente alla diagnosi preimpianto) alle coppie fertili: questi i principali punti della legge 40 sulla fecondazione assistita che sono stati smantellati dalle sentenze dei tribunali, ultima quella della Corte Costituzionale che ha «aperto» la fecondazione assistita anche alle coppie in grado di procreare, ma portatrici di malattie genetiche. Dieci anni di decisioni dei giudici di ogni grado che hanno di fatto smantellato i capisaldi della legge. A partire dal primo: il ricorso alla fecondazione assistita è consentito solo per le coppie infertili, così recitava l’articolo 1.

Correlati

Potresti esserti perso