Ramadi 150515190110
IRAQ 15 Maggio Mag 2015 1859 15 maggio 2015

Isis, la bandiera del Califfo su Ramadi

Offensiva dei jihadisti sulla città: uccisi 10 agenti. Almeno 50 persone prese in ostaggio.

  • ...

Forze di sicurezza impegnate nella difesa di Ramadi.

I jihadisti dell'Isis hanno preso il controllo del palazzo del governo della città di Ramadi, in Iraq, su cui adesso sventola la loro bandiera. La notizia è stata confermata alle agenzie di stampa internazionali da alcuni testimoni locali.
Nell'attacco sono stati uccisi almeno 10 poliziotti e altri sette sono rimasti feriti in una serie di attentati condotti con autobombe lanciate contro il compound governativo.
All'interno della struttura si trovano un commissariato di polizia e l'ufficio del governatore. Secondo la Bbc almeno 50 addetti alla sicurezza sarebbero stati presi in ostaggio.
CIVILI IN FUGA. I combattenti islamisti, approfittando anche di una tempesta di sabbia, sono riusciti a conquistare pure il quartiere centrale di Albu Eluan e stanno dando la caccia al capo dell'omonima tribù, che si è schierata con le forze governative. Molti civili sono scappati, anche a piedi, abbandonando per strada i loro veicoli per mettersi al sicuro.
Soltanto poche settimane fa l'esercito regolare iracheno era riuscito a riconquistare Tikrit, mentre la città di Ramadi è stata contesa per lungo tempo nel corso del 2014. I miliziani dell'Isis ora sembrano riusciti a guadagnare terreno.
UCCISI 23 CIVILI VICINO A PALMIRA. In serata è stato reso noto che i jihadisti dell'Isis hanno ucciso anche 23 civili, tra cui nove bambini, vicino alla città di Palmira. A riferirlo Sky news, citando l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria. Il direttore dell'Osservatorio nazionale per i diritti umani, Rami Abdel Rahman, ha detto che tra le vittime dell'attacco ci sono familiari di impiegati del governo siriano.

Correlati

Potresti esserti perso