Sciopero Mezzi Pubblici 150515114401
AGITAZIONE 15 Maggio Mag 2015 1130 15 maggio 2015

Sciopero Usb, trasporti fermi: ma Milano dice «no»

Il prefetto precetta i macchinisti per garantire il servizio con Expo. Disagi a Roma, Venezia e Napoli.

  • ...

Metro e mezzi di superficie fermi a Roma e in altre città italiane per lo sciopero indetto dall'Usb.

Metro chiuse, autobus ridotti e traffico in tilt nelle principali città italiane, a causa dello sciopero nazionale del trasporto pubblico locale di 24 ore proclamato venerdì 15 maggio. Nessun disagio invece a Milano e a Torino, dove in occasione dell'Expo e del Salone del libro la protesta non c'è stata e la circolazione è stata regolare.
Nel capoluogo lombardo i tranvieri sono stati precettati su decisione del prefetto, mentre a Torino lo sciopero è stato spostato al 24 maggio su richiesta della commissione di garanzia.
A ROMA METRO FERMA. Nel mirino dei sindacati e dei lavoratori ci sono le nuove norme contenute nel Jobs act e il mancato rinnovo del contratto nazionale di categoria, bloccato da otto anni. A Roma le due linee principali della metropolitana sono rimaste ferme.
L'Unione sindacale di base ha sottolineato la «forte adesione» allo sciopero, effettuato nel rispetto delle fasce di garanzia differenti da città a città. E ha attaccato quella che ha definito una tentata negazione del diritto costituzionale allo sciopero Nella capitale sono state sospese o ridotte anche molte corse degli autobus. Inevitabili le ripercussioni sul traffico cittadino, soprattutto in centro.
PROTESTE ANCHE A NAPOLI E VENEZIA. Circolazione a singhiozzo anche a Bologna, dove sempre secondo l'Usb l'adesione è stata del 70-80% per il trasporto su gomma e su ferro. A Napoli si è fermato anche l'impianto della funicolare centrale, mentre a Venezia si sono registrati notevoli disagi nel settore della navigazione.

Correlati

Potresti esserti perso