TRAGEDIA 18 Maggio Mag 2015 1610 18 maggio 2015

Morto Dean Potter, l'uomo ragno del Gran Canyon

Si è lanciato nel vuoto con una tuta alare. Il paracadute non si è aperto. Insieme con lui è morto anche un altro base jumper, Graham Hunt.

  • ...

Dean Potter, il 43enne meglio noto come 'l'uomo ragno del Gran Canyon', è morto durante la sua ultima impresa: lanciarsi con la tuta alare dal promontorio Taft Point, nel parco nazionale di Yosemite (California).
La tragedia si è verificata sabato 16 maggio, quando l'atleta si è schiantato al suolo insieme con un altro noto base jumper, Graham Hunt.
Partiti da 2.286 metri di quota, i due sono stati trovati a terra privi di vita dai ranger del parco, dopo che per ore se ne erano persi i contatti.
I PARACADUTE NON SI SONO APERTI. Qualcosa nell'ultimo volo deve essere andato storto e i paracadute non si sono aperti.
Potter collezionava imprese una dietro l'altra. Era stato il primo a scalare tre delle più famose 'pareti' a Yosemite in un solo giorno.
Era anche famoso per le camminate funamboliche su una corda di nylon tesa tra i canyon più spettacolari del mondo e per i suoi base jumping, alcuni dei quali effettuati con in spalla la sua cagnolina, Whisper.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso