Bimbo Trolley 150519170649
CASO 19 Maggio Mag 2015 1703 19 maggio 2015

Spagna, il bimbo del trolley abbraccia la mamma

Il piccolo Adou Ouattara ha cercato di passare la frontiera nascosto in una valigia. Lei fa il test del Dna. Foto.

  • ...

Il piccolo Adou Ouattara, ribattezzato il 'bimbo del trolley' per il tentativo di attraversare di nascosto la frontiera spagnola nascosto dentro una valigia, ha riabbracciato sua madre Lucie a Ceuta martedì 19 maggio (foto).
Il quotidiano El Mundo ha scritto di «un incontro molto intenso dal punto di vista emotivo»: secondo quanto riferito dell'avvocato della famiglia, Adou alla vista della mamma si sarebbe messo a correre per andarle incontro e la donna avrebbe pianto.
TEST PER DIMOSTRARE LA PARENTELA. Lucie Ouattara ha deciso di sottoporsi al test del Dna per provare che il bambino sia effettivamente suo. Un passo necessario per poterlo riportare a casa, dal momento che il piccolo, dopo essere stato scoperto all'interno del trolley, era stato affidato ai servizi sociali.
Più problematica invece la situazione del padre, Alì Ouattara, accusato di presunto crimine contro i diritti di cittadini stranieri con l'aggravante del pericolo di morte. Sapeva o no della presenza del bambino nella valigia? L'ipotesi del traffico di minori sembra perdere di consistenza, secondo quanto riferito da El Mundo.

Correlati

Potresti esserti perso