Orban 150519175003
DENUNCIA 19 Maggio Mag 2015 1745 19 maggio 2015

Ungheria, gay minacciato di morte: il caso in Europa

Pittella sulla vicenda di Andrea Giuliano: «Orban tuteli la sua sicurezza». Il premier ungherese a Strasburgo.

  • ...

Il premier ungherese Viktor Orban.

«Chi sta in Europa deve rispettare i principi e i valori su cui si fonda l'Unione europea: mi aspetto che Orban tuteli il diritto alla sicurezza di Andrea Giuliano». Gianni Pittella, presidente del gruppo socialista al Parlamento europeo, nel giorno in cui il premier ungherese Viktor Orban è a Strasburgo, è intervenuto sulla vicenda del cittadino italiano minacciato di morte in Ungheria perché gay.
«Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al nostro connazionale» e «stigmatizziamo le parole del premier ungherese sulla pena di morte», ha proseguito Pittella.
SU DI LUI UNA TAGLIA DA 10 MILA EURO. Il caso è stato raccontato dal quotidiano La Stampa: Andrea Giuliano è un attivista gay ed è finito nel mirino dei neonazisti di Budapest. I «Motociclisti dal sentimento nazionale», guidati da Sandor Jeszenszky, hanno addirittura messo una taglia su di lui: 10 mila dollari di premio per chi dovesse ucciderlo.
Contro i suoi persecutori Andrea Giuliano ha fatto partire un processo, che al momento però è fermo. Se dovesse restare bloccato per un altro anno e mezzo, il ragazzo potrà fare ricorso proprio alla Corte di Strasburgo, mentre l'Ungheria governata da Orban sembra allontanarsi ogni giorno di più dai principi dello Stato di diritto.

Correlati

Potresti esserti perso