Jovanotti 150604121747
PASSO INDIETRO 4 Giugno Giu 2015 1843 04 giugno 2015

Jovanotti agli studenti: «Guai se non vi pagano»

Dopo il fiume di critiche per le sue dichiarazioni sul lavoro gratis, il cantante rettifica: «I diritti vanno rispettati».

  • ...

Jovanotti è stato professore per un giorno all'università di Firenze.

Prima ha scatenato un polverone, dicendo agli studenti dell'università di Firenze che quando si è giovani è giusto lavorare gratis per fare esperienza.
Poi ha fatto un passo indietro Jovanotti, che tornando sul tema del lavoro 'volontario' all'università Federico II di Napoli in un incontro affollatissimo con i ragazzi, ha rettificato: «Guai se non vi pagano, guai se i vostri diritti non sono rispettati».
«Avevo ricordato di quando da adolescente facevo lavoretti alle sagre, poi in una radio, esperienze mai vissute come sfruttamento, ma come un gioco, una palestra. Le persone oneste sanno di cosa parlavo», ha chiarito il cantante. Poi, rispondendo dalle domande degli studenti ha detto: «Come tutti gli italiani dalla politica mi aspetto che ci si occupi del lavoro. Le leggi sul lavoro sono quelle più importanti e scomode, difficile che le cose possano cambiare nel breve termine. Spero che ci siano politici, aiutati da tecnici, in grado di risolvere i problemi».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso