Bergoglio 150412152215
MANO TESA 12 Giugno Giu 2015 2123 12 giugno 2015

Il papa: «Disposti a data unica per la Pasqua»

Francesco rinnova la proposta di Pio VI. Ora la festività è legata al ciclo lunare.

  • ...

Papa Francesco.

Il papa ha confermato la disponibilità della Chiesa cattolica, già espressa da Paolo VI, di discutere la data della celebrazione della Pasqua perché cattolici e ortodossi la celebrino la stessa domenica. (Attualmente c'è una settimana di differenza, dal momento che le due chiese usano due calendari diversi, ndr).
«DISPOSTI A RINUNCIARE». La Chiesa cattolica, ha spiegato papa Francesco, «è disposta a rinunciare al primo solstizio, dopo la luna piena di marzo, per la data della Pasqua». Sempre parlando in spagnolo, Bergoglio ci ha riso su con una battuta: «Un cattolico e un ortodosso si incontrano e si chiedono. 'Il tuo Cristo è risorto?' Invece il mio risorge domenica prossima'».
«LA CHIESA È DONNA». Durante la meditazione, svolta a 'braccio', il pontefice ha dedicato parole importanti alle donne: «La Chiesa è donna, è sposa di Cristo, è madre del suo popolo di fedeli cristiani», ha sottolineato. Poi, ha aggiunto: «Non è femminismo osservare che Maria è molto più importante degli apostoli». Non è la prima volta che Bergoglio usa queste parole: nel luglio 2013, sul volo di ritorno a Roma dal Brasile, con la stampa straniera aveva sottolineato che «non si può immaginare una Chiesa in cui le donne siano escluse».

Correlati

Potresti esserti perso