TRAGEDIA 17 Giugno Giu 2015 1822 17 giugno 2015

Tbilisi, tigre bianca fugge dallo zoo e uccide un uomo

L'animale è stato soppresso. Era scappato dopo l'alluvione. Tra le strade della città anche ippopotami, orsi e lupi.

  • ...

Terrorizzata dall'acqua e da un ambiente sconosciuto, nascosta per tre giorni in un magazzino tessile, ha aggredito un uomo togliendogli la vita prima di essere uccisa a sua volta.
È la storia di una tigre bianca, uno dei tanti animali fuggiti dallo zoo di Tbilisi, dopo l'alluvione che domenica 14 giugno si è abbattuto sulla capitale della Georgia.
Quando il 17 giugno, Otar Tsukishvili, operaio tessile di 43 anni, ha aperto il magazzino dell'azienda in cui lavora, si è trovato davanti una bestia gigantesca, nascosta lì dentro da tre giorni all'insaputa di tutti, che l'ha azzannato al collo lacerandogli la carotide. Mentre la polizia locale dava la caccia all'animale, Otar moriva in ospedale.
SCAMBIATA PER UN LEONE. La tigre, così sporca di fango da essere stata scambiata in un primo momento per un leone, è stata uccisa di lì a poco dai proiettili sparati dagli agenti.
«Era una tigre ed è stata liquidata», è stato l'annuncio di Nino Giorgobiani, portavoce del ministero dell'Interno.
Liquidata, come tanti altri animali scappati dallo stesso zoo: orsi, lupi, ippopotami. Persino un pinguino africano che ha nuotato lungo tutto il corso del fiume Vere, fino al confine con l'Azerbaijan, dove è stato recuperato da un team di esperti incaricati di riportarlo in Georgia.
Uno choc per la città, già gravemente colpita dal nubifragio in cui sono morte 19 persone, sei sono ancora disperse, e 40 famiglie hanno perso la loro casa.
Lo zoo aveva assicurato che tutti gli animali erano stati recuperati, vivi o morti, e ora è ritenuto responsabile dell'incidente con la tigre.
STRAGE DI ANIMALI. La portavoce della struttura, Mziya Sharashidze, ha comunicato che otto leoni, tutte e sette le tigri delle zoo, e almeno due giaguari su tre sono stati uccisi. Solo due orsi su 14 sono sopravvissuti, mentre nove pinguini su 17 hanno perso la vita. Tutti annegati tra l'acqua e il fango tranne Shumba, un giovane leone bianco ucciso da colpi di arma da fuoco alla testa.
Davanti a uno scenario apocalittico, tra carcasse di leoni, ippopotami e alligatori che nuotavano tra le case e i parcheggi, il capo della Chiesa ortodossa georgiana ha indicato l'alluvione come una punizione divina nei confronti dei comunisti che hanno costruito lo zoo utilizzando i soldi ottenuti dalla distruzione delle chiese e dalla fusione delle loro campane.
Metà degli animali ospiti della struttura hanno perso la vita, molti di loro uccisi dai proiettili della polizia, alcuni di questi anche quando la loro morte non era necessaria. «Ci sono elementi che portano a pensare che in alcuni casi gli animali siano stati uccisi solo perché la polizia ha reagito in modo eccessivo», ha denunciato Tina Chavchanidze, presidente del comitato per i Diritti degli animali di Tbilisi.

Correlati

Potresti esserti perso