TERRITORIO 18 Giugno Giu 2015 1539 18 giugno 2015

Legambiente, i 10 edifici a effetto-bomba

Dal tribunale di Borgo Berga di Vicenza alla Casa dello studente di Reggio Calabria: le strutture che rischiano di amplificare i danni causati da eventi climatici estremi. Foto.

  • ...

Dal tribunale di Borgo Berga di Vicenza, costruito tra due fiumi, alla Casa dello studente di Reggio Calabria, edificata all'interno di una fiumara. La mappa degli edifici a effetto-bomba stilata nell'omonimo dossier di Legambiente chiede interventi urgenti: sono almeno 10 secondo l'associazione le strutture in Italia che si trovano in aree a rischio idrogeologico, e che per questo andrebbero demolite o delocalizzate al più presto (foto).
LA MAPPA DELLE STRUTTURE PERICOLOSE. Si tratta di edifici che amplificherebbero i danni di eventi climatici estremi. Oltre al tribunale vicentino e allo studentato di Reggio Calabria, la mappa annovera altri otto siti da bollino rosso: il Centro multisala cinema di Zumpano (Cosenza), edificato su una scarpata vicino al fiume Crati; la Scuola di Aulla (Massa e Carrara), realizzata sul letto del fiume Magra; un centro commerciale in provincia di Chieti, realizzato a 150 metri dall'argine del fiume Pescara; l'edificazione sul torrente Coriglianeto (Cosenza); le segherie di Carrara; l'area artigianale di Genova; il deposito di materiali radioattivi di Saluggia (Vercelli); la frazione di Isola Sacra a Fiumicino (Roma).
RISCHIO IDROGEOLOGICO PER 6.633 COMUNI. I comuni italiani in cui sono presenti aree a rischio idrogeologico, sottolinea Legambiente, sono 6.633, per un totale di oltre 6 milioni di cittadini esposti a pericolo di frane e alluvioni. Dal 2000 al 2015, nota il dossier 'Effetto bomba', si sono verificati circa 2mila eventi atmosferici estremi con frane e allagamenti che hanno causato la morte di più di 300 persone e richiesto uno stanziamento economico di oltre un miliardo di euro solo negli ultimi cinque anni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso