Bare Migranti 150619221021
IL CASO 19 Giugno Giu 2015 2208 19 giugno 2015

Siracusa, cadaveri di migranti in ospedale

Augusta, i corpi di 17 profughi morti il 31 maggio trovati nella cella frigorifera di un ospedale.

  • ...

Uccisi due volte. La prima dal mare, la seconda dalla incuria.
In un ospedale di Augusta, in provincia di Siriacusa, sono stati ritrovati, stando ad alcune fonti, sacchi di plastica con dentro i cadaveri di 17 profughi. Erano morti il 29 maggio e il 31 Medici senza frontiere aveva twittato una foto con le 17 bare nel porto di Augusta.

La foto delle 17 bare twittata da Medici senza frontiere il 31 maggio scorso.

Il 3 giugno però, sempre secondo il racconto le bare sarebbero state riaperte (e poi riutilizzate) e i corpi ammassati nella cella frigorifera dell'ospedale.
«Ho appreso per vie informali e con sgomento», ha raccontato l'assessore regionale alla Sanità Lucia Borsellino ripresa da Live Sicilia, «della circostanza che a seguito dello sbarco di migranti al porto di Augusta del 31 maggio, sono state custodite 17 salme di migranti presso la cella frigorifera della camera mortuaria dell’ospedale di Augusta, senza alcun rispetto della dignità della persona umana. Nello stesso pomeriggio mi sono recata personalmente sul posto e ho trovato una camera mortuaria vuota totalmente inagibile e in deprecabili condizioni».
CROCETTA: «SONO INDIGNATO». «Sono indignato», ha aggiunto il governatore Rosario Crocetta, «ed è giusto che l'opinione pubblica sia informata di questo orrore. Abbiamo già presentato un esposto alla Procura di Siracusa e interverremo in maniera molto dura nei confronti dei responsabili. Chi sono i responsabile? Il pesce puzza sempre dalla testa», lasciando intendere di voler intervenire direttamente sui responsabili dell'Asp di Siracusa.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso